Magenta, affittavano case a prezzi stellari a prostitute e trans: denunciati padre e figli

Magenta, affittavano case a prezzi stellari a prostitute e trans: denunciati padre e figli
Cronaca 29 Luglio 2017 ore 16:32

MAGENTA - I loro appartamenti venivano utilizzati per un giro fiorente di lucciole.
Tre magentini sono caduti nella rete dei Carabinieri di Novara, nell’ambito di un’operazione di contrasto allo sfruttamento e al favoreggiamento della prostituzione che ha portato al sequestro di immobili per un valore di oltre un milione di euro.
Nove gli appartamenti posti sotto sequestro dagli inquirenti e riconducibili a tre persone (R.P. classe 1956, L.P. classe 1990 e A.P. classe 1984), indagate nell’ambito di un procedimento penale, avviato nel 2016 dalla Procura della Repubblica, sotto la regia del pm Mario Andrigo.
Gli immobili sequestrati dai carabinieri di Novara sono ubicati: due in viale Giulio Cesare,  tre in via Concia, uno via Bainsizza, in via Monte Grappa,  in viale Volta e in  via d’Enricis.

APPROFONDIMENTI E AMPIO SERVIZIO SUL NUMERO IN EDICOLA.