Cronaca

L'ultimo saluto al Vice Brigadiere Saverio Cirillo morto in montagna

Una folla immensa, fin dalle prime ore del mattino si è radunata in Chiesa per dare l'ultimo saluto al Vice Brigadiere legnanese scomparso lunedì 18 luglio all’ospedale di Lugano, dov’era stato elitrasportato il pomeriggio precedente in condizioni disperate dopo un volo di dieci metri sulle alture della Valle Verzasca

L'ultimo saluto al Vice Brigadiere Saverio Cirillo morto in montagna
Cronaca Legnano e Altomilanese, 22 Luglio 2022 ore 11:21

"Questa tragedia ha sconvolto tutti, ci mancherà tutto di te"

Questa tragedia ha sconvolto tutti noi ci mancherà tutto di te il tuo sorriso la tua voglia di vivere il tuo carattere caparbio e anche un pochino permaloso che ti ha portato a raggiungere traguardi personali e lavorativi. I bellissimi ricordi rimarranno racchiusi in una parte del nostro cuore. Veglia su tutti noi e in particolar modo a tua mamma a tuo papà per il quale eri fonte di orgoglio e Grande soddisfazione. Dai loro la forza di affrontare questo dolore. Ciao Saverio ti vogliamo bene e non ti dimenticheremo mai. Con questa lettera letta da un collega si sono svolti stamattina a Legnano, nella basilica di San Magno i funerali di Saverio Cirillo, il vicebrigadiere dei Carabinieri di Legnano morto in seguito a una tragica fatalità mentre era impegnato in un'escursione nel Canton Ticino.

La scomparsa il 18 luglio all'ospedale di Lugano

Una folla immensa, fin dalle prime ore del mattino si è radunata in Chiesa per dare l'ultimo saluto al Vice Brigadiere legnanese scomparso lunedì 18 luglio all’ospedale di Lugano, dov’era stato elitrasportato il pomeriggio precedente in condizioni disperate dopo un volo di dieci metri sulle alture della Valle Verzasca.

Nato a Garbagnate, si è diplomato nel 2009 poi è entrato nell'Arma

Saverio è nato a Garbagnate Milanese dove viva e si è diplomato, nel 2009. Dopo il diploma è entrato nell'arma e poi si è laureato in scienze economiche, "Un ragazzo che ha sempre lavorato con  dedizione al servizio dei cittadini - ha detto dal pulpito Monsignor Angelo Cairati  che ha celebrato la funzione religiosa insieme a Frate Cesare il cappellano dei Carabinieri - Lo straordinario lavoro svolto da Saverio nel legnanese è dimostrato dagli straordinari attestati di stima. Un ragazzo educato una rarità al giorno d'oggi, una persona rispettosa, sincera molto riservato, un giovane che amava la natura gli amici i viaggi un ragazzo che appena era libero dagli impegni la sua priorità erano senz'altro il papà e la mamma.

In prima fila i sindaci della zona

In prima fila oltre ai famigliari del giovane, il sindaco di Legnano Lorenzo Radice, il primo cittadino di San Vittore Olona Daniela Rossi , quello di Nerviano Daniela Colombo e quello di San Giorgio Su Legnano Claudio Ruggeri  oltre ai rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, della Guardia Di FInanza e della Polizia locale di Legnano

La preghiera del Carabiniere e il saluto della cugina

Al termine della funzione religiosa, prima che la salma di Saverio Cirillo lasciasse la chiesa è stata letta dai colleghi la preghiera del Carabiniere, mentre sul sagrato della chiesa la cugina commossa ha letto un sentito messaggio d'addio, ricordando i bei momenti passati insieme.

 

4 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter