Vacanze sfortunate

L'odissea di una marcallese bloccata per ore sulla nave

Il tutto a causa di un’anomalia all’impianto di sentina.

L'odissea di una marcallese bloccata per ore sulla nave
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 28 Agosto 2021 ore 09:28

Si è trasformata in una vera e propria odissea la partenza per le vacanze della marcallese R.P., del compagno e degli altri 750 passeggeri che la scorsa settimana erano a bordo di Excellent, traghetto della Grandi Navi Veloci rimasto fermo in porto a Genova per oltre un giorno a causa di un’anomalia all’impianto di sentina.

L'odissea di una marcallese bloccata per ore sulla nave

Imbarcati martedì alle 19.30 con partenza per Palermo prevista alle 21.30, a seguito di un controllo della Capitaneria di porto, la nave non ha ottenuto il nulla osta per salpare e tutti i passeggeri sono rimasti bloccati a bordo. L’assenza di informazioni certe, di comunicazioni da parte dell’equipaggio e i continui rinvii della partenza hanno finito per esasperare i passeggeri, scatenando una sorta di «sommossa», tanto che è stata allertata perfino la polizia per sedare gli animi. «Siamo stati “sequestrati” per ore – racconta R.P. – Nessuno ci ha dato notizie né spiegazioni per i ritardi, finché al mattino successivo (attorno alle 4 e tramite interfono, ndr) ci hanno annunciato che la nave non sarebbe partita».

Le proteste  e le scuse

Alcuni passeggeri hanno iniziato a protestare chiedendo di poter lasciare il traghetto, ma ciò avrebbe comportato lo sbarco di tutte le auto e i mezzi nel garage della nave e il successivo rimbarco. Una situazione surreale, che si è «risolta» soltanto un giorno più tardi: «Siamo stati sbarcati – aggiunge – e abbiamo aspettato sul piazzale sotto al sole in attesa di essere rimbarcati su una nave appena rientrata in porto», il traghetto La Superba proveniente da Palermo. Ma i problemi non sono finiti: a causa del cambio di nave, i vacanzieri si sono visti costretti a fare una lunghissima coda, di circa tre ore e mezza, per fare il cambio dei biglietti. «Alla fine siamo riusciti a partire – continua la turista marcallese – Siamo arrivati in Sicilia con un giorno di ritardo, perdendo una giornata di ferie. Io e il mio compagno abbiamo già chiesto il rimborso parziale del biglietto, come previsto dal regolamento della Gnv».
L’esponenziale aumento del numero di passeggeri ha però generato molti disagi anche a bordo de La Superba, soprattutto per mangiare. Molti, infatti, non sono riusciti ad accedere ai ristoranti, che hanno chiuso comunque alle 14, nonostante ci fossero lunghe file di clienti rimasti fuori, fra cui famiglie con bambini. Per la cronaca, la partenza della Excellent è stata rimandata una seconda volta due giorni più tardi anche per i passeggeri del viaggio successivo, sempre per un guasto alle pompe di sentina che impedisce il drenaggio dell’acqua che si accumula nella parte più bassa della stiva.
L’ok della Capitaneria di porto a salpare è arrivato solo il 21 agosto. La compagnia nautica si è scusata con «passeggeri e operatori per ogni disagio», si legge in una nota della Gnv.