Cronaca

Licenziamenti Actavis-Teva: Consiglio comunale straordinario a Nerviano, la posizione della Lega

Regione Lombardia e Lega al lavoro da mesi per soluzione positiva dei 350 lavoratori e attività polo farmaceutico

Licenziamenti Actavis-Teva: Consiglio comunale straordinario a Nerviano, la posizione della Lega
Cronaca Legnano e Altomilanese, 16 Luglio 2022 ore 09:39
I consiglieri regionali Simone Giudici, Silvia Scurati e Curzio Trezzani  presenti alla seduta straordinaria

Il commento dei leghisti Simone Giudici, Silvia Scurati e Curzio Trezzani

“Come Lega e così come confermato ieri da Fabrizio Cecchetti, vicecapogruppo della Lega alla Camera dei Deputati e coordinatore della Lega Lombarda per Salvini Premier, stiamo seguendo da gennaio la vicenda della crisi dell’azienda Actavis-Teva. Siamo consapevoli che Regione Lombardia negli ultimi mesi – grazie al lavoro svolto dagli assessori Guido Guidesi (Sviluppo economico) e Melania Rizzoli (Formazione e Lavoro) – ha fatto tutto quanto era nelle proprie possibilità confrontandosi con la proprietà e le parti sociali per risolvere una questione delicata per i lavoratori e le loro famiglie”.

Sono passati mesi da quando Teva ha annunciato di voler cede il polo farmaceutico

“Sono però passati mesi da quando la Teva ha annunciato di voler cedere l’intero polo farmaceutico, riferimento per il territorio dell’alto milanese, comunicando l’esistenza di ben due trattative in corso che avrebbero portato a un risvolto positivo. Restano i timori su una situazione che, pur prevedendo la re-industrializzazione, lo sviluppo del business e l’attenzione ambientale, si presenta più complessa di quella di Bulciago, realtà mantenuta grazie al subentro di una nuova proprietà con il mantenimento dei 106 lavoratori” affermano Giudici, Scurati e Trezzani.

Dello stesso avviso anche la sezione cittadina della Lega di Nerviano e l’ex sindaco Massimo Cozzi


“Fin dall’inizio ci siamo impegnati, con la Regione e il Ministero delle attività produttive, al fine di garantire un futuro a tutti i lavoratori e a questo polo farmaceutico fondamentale per il nostro territorio. Bene, quindi, questo primo segnale di un Consiglio comunale aperto tenutosi ieri sera presso il Chiostro del Palazzo Comunale in merito alla situazione occupazionale della Actavis-Teva. La Lega cittadina con i suoi rappresentanti nelle istituzioni continueranno, come sempre, a occuparsi in tutte le sedi opportune per raggiungere una soluzione positiva che salvaguardi i posti di lavori e mantenga l’attività del polo farmaceutico” concludono.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter