Menu
Cerca

"L’emergenza - urgenza nel neonato e nel lattante": un congresso a Saronno

Ci saranno i massimi esponenti in materia. A fare gli onori di casa il primario di pediatria Gianpaolo Mirri che presiederà il congresso.

"L’emergenza - urgenza nel neonato e nel lattante": un congresso a Saronno
Saronno, 23 Novembre 2018 ore 10:11

In città i massimi esperti de "L’emergenza - urgenza nel neonato e nel lattante".  A fare gli onori di casa sarà il dottor Gianpaolo Mirri,  direttore della struttura complessa di Pediatria e Neonatologia del presidio di Saronno.  Il congresso si aprirà oggi, venerdì 23, alle 13.45 alla presenza del presidente di regione Lombardia Attilio Fontana, Federico Lunardi, colonnello medico dell’esercito italiano - Chief Medical Branch/medical Advisor NRDCITA di stanza alla Base Nato di Solbiate Olona e il colonnello Michele Tirico, capo divisore J.M.E.D. e M.E.D.A. del  Comando Operativo di Vertice interforze a  Roma. Saranno due giorni intensi in cui i massimi esponenti  sulla gestione dell’emergenza urgenza in ambito neonatale e della prima infanzia si confronteranno con i colleghi. Il convegno che si chiuderà sabato pomeriggio si svolgerà allo Starhotels Grand Milan.

Il dottor Mirri su "L’emergenza - urgenza nel neonato e nel lattante".

"La gestione dell’emergenza urgenza, nell’ambito neonatale e della prima infanzia, è sempre caratterizzata dalla necessità di reperire e governare, in un ristretto ambito temporale, risorse, conoscenze e competenze specifiche di natura tecnica, etica e relazionale, per garantire il risultato più favorevole possibile in termine di mortalità e morbilità. E’ un ambito caratterizzato dalla fragilità oggettiva tipica del piccolo paziente e dalla alta emotività che coinvolge i genitori, ma anche gli operatori, in cui l’approccio in equipe, la conoscenza, la programmazione e l’attuazione dell’assistenza clinica, con il coinvolgimento della famiglia, diventano indispensabili.  Indispensabile è l’organizzazione coordinata dell’intervento assistenziale, dalla definizione di “chi fa che cosa”, alla corretta applicazione sequenziale dei contenuti tecnici, in un ambito tipicamente multidisciplinare, in cui ciascun componente della equipe (neonatologo, pediatra, anestesita-rianimatore, infermiere) è chiamato ad apportare il proprio know-how, a beneficio del piccolo paziente".

Il corso

Il corso si propone di contribuire a rafforzare il percorso di acquisizione e condivisione delle conoscenze e della esperienza clinica delle figure professionali coinvolte nell’assistenza sul territorio e negli ospedali, al neonato e  al lattante, con una modalità moderna e interattiva teorico-pratica. "Mi preme sottolineare la presenza del dottor Fabio Mosca, direttore terapia intensiva neonatale alla Clinica Mangiagalli, professore universitario, direttore della scuola di specializzazione in pediatria all’Università di Milano e neo presidente della Società italiana di neonatologia - aggiunge Mirri - Inoltre per quanto riguarda la provincia di Varese sarà con noi il professor  Massimo Agosti, professore universitario, direttore TIN e del dipartimento materno infantile di Varese. I relatori sono tra  i massimi esperti in Italia degli argomenti trattati: spiccano il professo Lorenzo Mirabile, direttore del reparto di Rianimazione pediatrica dell'ospedale Meyer di Firenze uno tra i più importanti presidi pediatrici italiani. E’ uno dei più noti endoscopisti-interventisti dell’albero respiratorio a livello mondiale e Alberto Zoli direttore generale di AREU - azienda regionale emergenza-urgenza (il sistema "118" dell'emergenza-urgenza) Lombardia".