Legnano: viene lasciato a S.Valentino, voleva morire. Lo salvano i poliziotti

Legnano: viene lasciato a S.Valentino, voleva morire. Lo salvano i poliziotti
15 Febbraio 2017 ore 23:44

LEGNANO – Era stata lasciato dalla fidanzata nel giorno di San Valentino. In mano teneva un coltello. Quando sono arrivati i poliziotti ha chiesto se avrebbero fatto fuoco su di lui se li avesse colpiti. E ha cercato di ferirsi con quella lama. Il suo desiderio era quello di farla finita.
Ma a salvarlo sono stati gli agenti della Polizia di Stato prontamente giunti sul posto.
Nel pomeriggio del 14 febbraio era arrivata in commissariato una segnalazione che parlava di un uomo con coltello in un condominio. La volante si è fiondata nel palazzo. Qui si è trovata di fronte a un 40enne ucraino, non regolare in Italia, mimetica addosso e cappello di lana in testa.
Sembrava ubriaco. Ha raccontato di essere stato lasciato dalla ragazza. In tasca teneva qualcosa. Era un taglierino. L’uomo voleva farla finita e ha chiesto ai poliziotti se gli avrebbero sparato nel caso li avesse aggrediti. Gli agenti lo hanno ascoltato e fatto parlare ma intanto il 40enne aveva iniziato a ferirsi sui polsi e sul collo. E teneva lontani i poliziotti con quella lama. Più tardi, grazie a una continua opera di convincimento, è stato disarmato e affidato alle cure.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia