Legnano: 70 finestrini di auto spaccati, preso il responsabile: “Non riuscivo a fermarmi”

Legnano: 70 finestrini di auto spaccati, preso il responsabile: “Non riuscivo a fermarmi”
26 Novembre 2016 ore 00:53

LEGNANO – Di sicuro di finestrini ne ha rotti 40, ma si sospetta che siano ben 100. Lui è un 21enne tunisino, naturalizzato italiano e residente in paese che si è dichiarato un vandalo seriale. “Quando ho preso quel martelletto in mano mi è venuto l’impulso di rompere i finestrini delle auto non prestigiose”. E, infatti, per mandare i finestrini in mille pezzi per rubare soldi ed effetti personali come occhiali da sole, utilizzava proprio il martelletto d’emergenza preso su un treno.
A segnalarlo alla Polizia di Stato è stata una professoressa che, nella zona dell’Istituto Delll’Acqua, ha sentito suonare l’allarme della sua vettore: il giovane aveva infatti appena spaccato anche il suo finestrino. Gli agenti lo hanno bloccato e il giovane è stato portato in commissariato. Era in possesso di 15 paia di occhiali rubati.
Da ricordare che la madre del 21enne, che è stato denunciato a piede libero. si era recata dalla Polizia per chiedere aiuto in quanto sospettava che il figlio stesse combinando qualche guaio. Per 8 volte si era accanito contro l’auto di una stessa vittima, in un caso si era pure ferito.
Le indagini vanno avanti.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia