Legambiente aderisce alla protesta dei pendolari della Gallarate-Milano

“La Regione Lombardia non abbandoni i pendolari ferroviari e la smetta di incentivare il trasporto su auto"

Legambiente aderisce alla protesta dei pendolari della Gallarate-Milano
Rhodense, 10 Aprile 2018 ore 16:48

Mercoledì 11 aprile, alle 18.00, Legambiente Lombardia sarà presente alla protesta del Comitato Pendolari della Gallarate-Milano in stazione Milano Garibaldi.

Legambiente dalla parte dei pendolari

247 cancellazioni solo sul passante ferroviario della tratta Varese-Treiglio. 25 treni soppressi sulla linea Milano-Brescia e sulla Bergamo-Milano con oltre 2 ore di ritardo per la manutenzione delle linee di competenza Rfi in un solo giorno.Anche a marzo si è confermata la pesante situazione del trasporto ferroviario regionale, ogni giorno sempre più insostenibile. Questi sono solo alcuni esempi riportati dalla nuova Assessora ai Trasporti di Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi.

 

Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia

«I pendolari che ogni giorno fanno una scelta di mobilità sostenibile utilizzando il treno per spostarsi in Lombardia, meritano più rispetto. È quanto mai urgente intervenire per sanare una situazione sempre più inaccettabile. Dalla nuova Giunta regionale ci aspettiamo interventi nei confronti di Trenord laddove i disagi siano imputabili alla gestione del servizio nonché  alla definizione con Rfi di piani di adeguamento della rete ferroviaria regionale. Altro che incentivare gli automobilisti, serve una profonda cura del ferro».