Lieto fine

L'auto sta per prendere fuoco, arlunese salva una donna

Marco Piovan: "Non sono un eroe, passavo solo di lì nel momento giusto".

L'auto sta per prendere fuoco, arlunese salva una donna
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 24 Luglio 2021 ore 09:08

«Ho trascinato quella ragazza lontano dalla sua macchina poco prima che andasse in fiamme, evitando così che le accadesse qualcosa di brutto. Non sono un eroe, passavo solo di lì nel momento giusto».
È con profondo senso di umiltà e naturalezza che Marco Piovan, arlunese 57enne e capocantiere dell’azienda Nice Costruzioni di via Einaudi, racconta come nel tardo pomeriggio di lunedì ha salvato la vita a una giovane di Villa Guardia, in provincia di Como, che in seguito a un malore è sbandata ed è finita contro un albero in via Mazzali, vicino alla fonderia di Arluno.

L'auto sta per prendere fuoco, eroe salva una donna

«Stavo rientrando da vari appuntamenti di lavoro verso le 19 quando ho notato la macchina già incidentata in mezzo alla boscaglia, in fumo e con una ragazza dentro che avrà avuto tra i 25 e i 30 anni – racconta Piovan – Sono sceso al volo dalla mia auto e mi sono avvicinato. Mi ha raccontato di aver avuto un malore, non mangiava da tutto il giorno e faticava a scendere da sola dall’abitacolo. In seguito all’impatto si era fatta molto male alle gambe e non poteva muoversi liberamente. Così l’ho presa con me e ho fatto circa 15 metri, per poi adagiarla sul ciglio della strada. In tutto questo, nel giro di tre minuti, la sua auto è andata in fiamme. Abbiamo visto che il fuoco era scaturito da sotto il cruscotto, perciò l’abbiamo davvero scampata bella». Se l’arlunese non si fosse trovato nel posto giusto al momento giusto, per la giovane non ci sarebbe stato nulla da fare.

"Mi ha chiamato, sono contento che stia bene"

Piovan ha proseguito il racconto: «Data la pericolosità della zona, con la boscaglia intorno e il rischio altissimo di un incendio di grandi proporzioni, ho cercato di spostarla un altro po’. Ha riportato delle contusioni notevoli alle gambe, perciò facevo attenzione. Per fortuna intorno all’area si erano radunate diverse persone e un ragazzo mi ha aiutato ad allontanarla per almeno altri 15 metri. Il tempo di farlo e sul posto è subito giunta l’ambulanza. Pochi minuti dopo sono anche arrivati i pompieri».
Mentre il rogo veniva domato, il personale sanitario ha visitato la ragazza sul luogo dell’incidente, per poi portarla all’ospedale di Varese dove è stata ricoverata. «Sono contento che stia bene e che non abbia riportato lesioni gravi – ha concluso Piovan – Martedì sera ho ricevuto una chiamata da parte sua e della compagna, che mi hanno ringraziato. Ma ripeto, mi basta solo sapere che è stato evitato il peggio».