Ladro 26enne scappa dal Tribunale dopo essere stato condannato

Era stato arrestato mercoledì dopo essere stato sorpreso mentre si aggirava con una pistola scacciacani tra le mani e varia refurtiva nelle tasche.

Ladro 26enne scappa dal Tribunale dopo essere stato condannato
Cronaca Legnano e Altomilanese, 21 Dicembre 2018 ore 14:35

Ladro 26enne scappa dal Tribunale: ha sfilato le braccia mentre lo stavano facendo salire in auto, è corso verso la cancellata del Tribunale e l’ha scavalcata, fuggendo senza lasciare traccia dopo essere stato condannato per furto e resistenza a pubblico ufficiale.

Ladro 26enne scappa dal Tribunale

E’ sparito nel nulla un 26 enne tunisino, irregolare nel nostro paese, scappato ieri, giovedì 20 dicembre 2018, dal perimetro del Tribunale di Busto Arsizio mentre una pattuglia della Polizia di Stato di Legnano lo stava per portare in carcere, dopo una condanna per direttissima. Era stato arrestato mercoledì 19 dicembre dagli agenti del commissariato cittadino, dopo essere stato sorpreso nei pressi di un condominio mentre si aggirava con una pistola scacciacani tra le mani e varia refurtiva nelle tasche. A quanto ricostruito fino ad ora, dopo la decisione del giudice di farlo portare in carcere perché senza fissa dimora, l’uomo avrebbe mostrato segni di nervosismo. Scortato dalla Polizia fuori dall’aula, il giovane ladro è arrivato fino alla pattuglia, posteggiata nel cortile interno del Tribunale come da prassi. Mentre il capo equipaggio stava aprendo la portiera, questione di una manciata di secondi, il 26 enne è riuscito a divincolarsi e fuggire. Con un balzo si è appeso alla cancellata perimetrale e si è arrampicato, scavalcandola. Inutili i tentativi degli agenti di rincorrerlo, il malvivente era già riuscito a fuggire via senza lasciare traccia. Gli agenti a quel punto sono rimontati in auto e, dato l’allarme, sono partiti per rintracciarlo nel più breve tempo possibile. Il suo identikit e le sue generalità sono state diffuse per amplificare le possibilità di individuarlo e arrestarlo.