Ladri in casa i ragazzini li mettono in fuga

Mentre rovistano nella stanza la coraggiosa 15enne di Tradate finge di dormire, ma il fratello si accorge, grida e fa fuggire i quattro banditi .

Cronaca 30 Novembre 2017 ore 23:22

Una coraggiosa ragazzina finge di dormire per paura della reazione dei ladri che stavano frugando nella sua camera da letto, ma poi il fratello si mette a gridare mettendoli in fuga. Mentre il padre assiste in diretta telefonica all’incursione.

Ladri in casa all’imbrunire

Erano in quattro probabilmente nordafricani alti e soprattutto agili. Hanno agito poco dopo le 17.30 in una villetta di via Broggi a Tradate. "Devono aver pianificato il colpo e hanno agito proprio quando i vicini non c’erano, il cane non era in giardino, il posteggio era deserto e le luci della mia abitazione erano spente", racconta il padre che era uscito per andare a fare la spesa. In casa però c’erano i suoi figli adolescenti.

Ladri in casa arraffano qualche gioiello poi disturbati, fuggono

Hanno forzato la porta e si sono diretti al primo piano, passando in rassegna le camere riuscendo a trovare qualche anello d’oro e tre borse griffate. "Si sono introdotti anche nella stanza dove stava riposando mia figlia – continua il padre – per paura della reazione dei ladri, armati di torce e di zaini, ha finto di dormire ma è riuscita a dare l’allarme chiamandomi al telefono. Ho così assistito al furto, mentre mi precipitavo a casa". Per un soffio infatti non si è imbattuto nei quattro banditi che scoperti dal figlio, sono stati costretti a darsela a gambe levate. "I miei figli non li hanno visti in volto, ma hanno notato la loro corporatura esile e la loro agilità: hanno scavalcato il cancello e come delle gazzelle si sono allontanati".

Intervengono i carabinieri: potenziati i pattugliamenti e i controlli

Chiamati sono subito arrivati in via Broggi i carabinieri hanno raccolto indizi perlustrando la zona. La ragazzina era spaventata "tremava dalla paura e ci sono voluti giorni prima che si riprendesse. Abbiamo subito potenziato i sistemi di sicurezza: installati un altro sistema d’allarme e le telecamere di sorveglianza. Non c’è nulla di valore da rubare in casa nostra, ma vogliamo sentirci protetti e più sicuri". Nel frattempo i carabinieri affilano le armi: potenziati i pattugliamenti per contrastare l’azione di queste bande di delinquenti tornati in azione nel Tradatese e nel Varesotto all’alba delle feste natalizie.