Ladra di vestiti e ladro di profumi: bloccati FOTO

Bloccati dai carabinieri all'Auhan di Rescaldina. L'uomo aveva un dispositivo elettronico per mettere ko l'allarme

Ladra di vestiti e ladro di profumi: bloccati FOTO
Cronaca Legnano e Altomilanese, 17 Dicembre 2018 ore 16:41

Ladra di vestiti e ladro di profumi in azione all'Auchan di Rescaldina. L'uomo aveva un apparecchio per mettere fuori uso l'allarme.

Ladra di vestiti e ladro di profumi nei guai

Entrambi avevano deciso di mettere a segno il loro piano all'Auchan di Rescaldina. Ma non avevano fatto i conti con i carabinieri. E' quello che è successo nel pomeriggio di domenica 16 dicembre nel centro commerciale. I militari della stazione di Rescaldina e quelli del Nucleo operativo di Legnano sono intervenuti mentre una giovane stava rubando vestiario in un negozio di articoli sportivi. Merce per circa 30 euro. Mentre era in corso l'identificazione della ragazza, neanche maggiorenne e residente a Verbania ma domiciliata a Castellanza, i carabinieri di Cerro Maggiore sono dovuti intervenire anch'essi nel centro commerciale: stavolta in una profumeria dove era stato individuato un ladro. Infatti la security aveva notato questo ragazzo dal fare sospetto. I militari lo hanno fermato e controllato: era un 31enne polacco che si stava allontanando dopo aver preso dagli scaffali profumi per circa 400 euro.

Le foto del ladro e del congegno elettronico:

4 foto Sfoglia la gallery

Il congegno elettronico per non essere acciuffato

Il tempestivo arrivo sul posto dei carabinieri di Cerro ha consentito, durante la perquisizione, di trovare indosso all'uomo non solo la merce rubata ma anche uno "Jammer" (nelle foto) ossia un dispositivo elettronico capace di mettere ko il sistema antitaccheggio del negozio. La merce, di entrambi i ladri, è stata riconsegnata ai negozi. Il Jammer sequestrato è stato messo a disposizione del Nucleo operativo dei carabinieri di Legnano che sono al lavoro per capirne la provenienza.

I provvedimenti

La giovane ladra è stata denunciata in stato di libertà mentre il 31enne è stato riconosciuto autore anche di altri furti sempre nella stessa catena di profumeri in altri centri commerciali ed è stato arrestato. Per entrambi l'accusa è di furto aggravato.

TORNA ALL'HOME PAGE DI SETTEGIORNI PER LE ALTRE NOTIZIE