Menu
Cerca

"La strada dove è morta mia madre è pericolosa"

Parla William Trotta, 46enne di Bollate, figlio di Maria Brocanello, investita in via Cavour

"La strada dove è morta mia madre è pericolosa"
Cronaca Rhodense, 04 Novembre 2018 ore 11:00

"La strada dove è morta mia madre è pericolosa". Parla Willyam Trotta, 46enne di Bollate, figlio di Maria Brocanello, investita in via Cavour.

"La strada dove è morta mia madre è pericolosa"

Era appena uscita dalla farmacia quando ha attraversato le strisce pedonali di via Cavour e un'auto l'ha presa in pieno. Si è compiuta così, la sera di lunedì 29 ottobre, la tragica morte della bollatese Maria Brocanello, 70 anni. La titolare della palestra Kines Club è stata investita da un 22enne. Maria non ce l'ha fatta a reggere all'impatto con l'auto che non si è fermata al punto di attraversamento.

La versione del figlio

Ancora sotto shock, il figlio Willyam Trotta, 46 anni, punta i riflettori contro la strada che, a suo dire, non è sicura: "Non condanno nessuno, però so che mia mamma non c'è più - ha esordito Trotta -. Tante persone della zona hanno manifestato in Comune su quanto questo tratto sia al buio. Molti mi dicono che dopo il morto faranno qualcosa, ma era proprio necessario arrivare fino a tanto? I vigili sanno, ma sfortuna vuole che alla comunicazione non è seguito un protocollo. Il punto di queste strisce pedonali è sbagliato".

I precedenti

L'incidente che ha decretato la scomparsa di Maria non è però il solo episodio vissuto dalla donna. Tempo fa, infatti, Maria era già stata investita mentre era in sella alla sua bicicletta. Incalza ancora il figlio: "Qui si rischia sempre di essere investiti. Le persone anziane che vivono nella corte lo possono testimoniare. Si dovrebbe stare qui una giornata per vedere!".

2 foto Sfoglia la gallery

 

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE