Menu
Cerca
coronavirus

La Rsa Sant’Erasmo ha un nuovo referente Covid

Il referente Covid è una figura istituita dalla Regione nel giugno 2020 (DGR 3326) e funge da riferimento per importanti aspetti

La Rsa Sant’Erasmo ha un nuovo referente Covid
Cronaca Legnano e Altomilanese, 27 Marzo 2021 ore 10:11

La Rsa Sant’Erasmo ha un nuovo referente Covid: Paolo Viganò.

La Rsa Sant’Erasmo ha un nuovo referente Covid

Il dottor Paolo Viganò è il nuovo “referente Covid” della RSA Sant’Erasmo. Viganò ha ricoperto, fino al 31 gennaio scorso, il ruolo di primo direttore del reparto Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera di Legnano. Ha quindi gestito in prima persona tutta la difficile fase dell’epidemia Covid-19, diventando un punto di riferimento qualificato per tanti operatori sia dentro che fuori dall’Ospedale. Da qui è maturato il rapporto di dialogo e collaborazione con la nostra RSA, che ora sfocia nel contratto di collaborazione che lo legherà alla nostra struttura.

Cos’è un referente Covid

Il referente Covid è una figura istituita dalla Regione nel giugno 2020 (DGR 3326) e funge da
riferimento per importanti aspetti quali:
– Programmare le attività e le misura di prevenzione delle infezioni,
– Organizzare e riorganizzare gli ambienti e le attività di lavoro,
– Coordinare le attività di diagnosi e monitoraggio dell’infezione da SARS-CoV-2,
– Supportare la RSA nelle decisioni relative alla gestione dei casi COVID sospetti o confermati,
– Indicare procedure e percorsi per favorire la messa in sicurezza della struttura e degli ospiti.

Le parole del Presidente della Fondazione Domenico Godano

“Siamo Covid – free da molte settimane. Ma il nostro obiettivo è quello di rimanerlo per sempre. Con i vaccini fatti quasi al 100% questo obiettivo è alla nostra portata. Ma con l’aiuto del dottor Viganò siamo ancora più ottimisti. Lo ringrazio davvero di cuore a nome di tutta la Fondazione per questa collaborazione”.

Le precisazioni di Livio Frigoli

Il DG Livio Frigoli ha chiarito che la collaborazione è già stata attivata da alcuni giorni:

“I consigli e l’esperienza del dottor Viganò sono un patrimonio davvero prezioso che sarà messo al servizio della nostra RSA. Con il suo supporto stiamo monitorando i percorsi di sorveglianza e i dispositivi di protezione in vigore. Siamo davvero contenti di averlo con noi”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli