Cronaca
E' accusata anche di lesioni

La relazione extraconiugale finisce male e lei diventa una stalker

Nei guai una 45enne di Legnano: si è vendicata tempestando di messaggi la moglie del suo ex amante, un coetaneo di Vanzaghello.

La relazione extraconiugale finisce male e lei diventa una stalker
Cronaca Legnano e Altomilanese, 26 Marzo 2022 ore 13:00

La relazione extraconiugale finisce male e lei si vendica tempestando di messaggi la moglie del suo ex amante.

La relazione fedifraga finisce male e lei comincia a perseguitare la moglie del suo ex amante

Uno, dieci, cento... senza più riuscire a fermarsi. Un’autentica escalation, che ha finito per mettere nei guai una 45enne legnanese. La donna, separata e madre di un figlio, aveva intrecciato una relazione extraconiugale con un 45enne residente a Vanzaghello. Quando l’uomo, sposato e padre, l’ha lasciata, forse stanco delle continue pressioni per una relazione più seria, lei ha iniziato a inviare messaggi alla moglie tradita (che peraltro conosceva già prima di intrecciare una liaison con suo marito). E oltre ai messaggi, foto e video che la ritraevano in compagnia del marito della signora.
Secondo la tesi accusatoria, l’amante tradita ha iniziato ad accanirsi contro la moglie perché la vedeva come una rivale. La legnanese invece sostiene che volesse «aprire gli occhi» alla donna: «Devi capire chi ti stai tenendo in casa. È una persona cattiva. Prima di me c’era stata un’altra donna. Adesso ce ne sono ancora altre. Lui non si ferma mai. Che donna sei? Dov’è la tua dignità?».

Per la 45enne legnanese è scattato il divieto di avvicinamento sia alla moglie che al marito

Per l’amante è scattata la misura cautelare del divieto di avvicinamento sia alla moglie che al marito. La legnanese è finita in Tribunale, assistita dall’avvocato legnanese Arturo Volpe. Nel capo di imputazione, vengono contestate anche le lesioni, per un episodio avvenuto a Cerro Maggiore, dove il trio si era incontrato e le due donne erano venute alle mani. Finora la legnanese ha dovuto affrontare l’interrogatorio di garanzia, nel corso del quale ha ammesso l’invio dei messaggi. Ora sarà effettuata una consulenza tecnica sul telefono della donna.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter