La chiesa S.Stefano festeggia i 150 anni di consacrazione

Un weekend di eventi per l’anniversario con la visita del cardinale Scola e di monsignor Stucchi

La chiesa S.Stefano festeggia i 150 anni di consacrazione
Cronaca 29 Novembre 2017 ore 22:54

La Comunità Pastorale del Santo Crocifisso di Tradate è in festa. All’inizio di dicembre, infatti, ricorrono i 150 anni di consacrazione della Chiesa di Santo Stefano. L’evento, iniziato ad ottobre con la visita della Madonna Pellegrina di Fatima, culminerà questo fine settimana

Un ricco calendario di eventi per i 150 anni di consacrazione

Si inizierà venerdì 1 dicembre, alle 21 in Santo Stefano, con un concerto del coro e orchestra Ars Cantus, ensamble composta da coristi e musicisti del nostro territorio, che eseguirà Tre Schizzi Sinfonici da La Mer di Debussy e la Nelson Mass di Haydn. Si continua sabato 2 dicembre, sempre alle 21 con l’attore Carlo Pastori che si esibirà nello spettacolo “Auf. – Costruire cattedrali (Uno spettacolo Duomo)”, una pièce teatrale semiseria per sorridere e riflettere su cosa significhi oggi costruire la Chiesa, partendo dalla storia della costruzione del Duomo di Milano. Il monologo, ispirato dalla frase di de Saint-Exupéry «Colui che si assicura un posto di sagrestano o di seggiolaio nella cattedrale costruita, è già un vinto. Ma chiunque porta nel cuore una cattedrale da costruire, è già vincitore», è stato nel cartellone della stagione teatrale estiva del Sacro Monte di Varese.

“Con questo evento – spiegano gli organizzatori – abbiamo voluto proporre all’intera cittadinanza qualcosa di nuovo. La Chiesa è spesso vista come un luogo di preghiera frequentato da pochi: questo spettacolo, destinato ad un ampio pubblico e rivolto non solo ai credenti, vuole essere segno di una Chiesa che si apre al mondo, così come sottolinea spesso Papa Francesco”. Al termine, la festa proseguirà con panettone e vin brulè sul sagrato.

 Il clou dei festeggiamenti domenica con la visita del cardinale Scola e di monsignor Stucchi

 

Domenica 3 dicembre, infine, la festa per i 150 anni di consacrazione  toccherà il suo apice dal punto di vista liturgico: alle 11, la Santa Messa solenne sarà presieduta dal cardinale Angelo Scola, che da poco ha lasciato la guida della nostra diocesi, e concelebrerà monsignor Luigi Stucchi, prevosto per diciassette anni della comunità di Santo Stefano.  “La presenza di due pastori così autorevoli corona degnamente la ricorrenza dei 150 anni dalla consacrazione e confidiamo che richiami numerosi fedeli per un evento che non vuole essere solo di rievocazione, ma anche di rilancio per la vita delle nostre comunità, soprattutto per le nuove generazioni", afferma don Gianni Cazzaniga, prevosto e responsabile della Comunità

Stampe commemorative dell'artista Cremona

La celebrazione di questa ricorrenza, inoltre, è arricchita da diverse espressioni artistiche: si inizia con la musica ed il canto, si prosegue con il teatro di prosa, per giungere all’arte grafica. A ricordo dell’evento, infatti, il giovane artista Christian Cremona ha realizzato delle stampe commemorative, che saranno presentate dall’autore nelle serate dell’uno e due dicembre e quindi messe a disposizione degli interessati.