Italtel-Exprivia, presentato il progetto a Gentiloni

Pileri: "Così nasce un nuovo gruppo che è fortemente orientato a crescere sui mercati internazionali"

Italtel-Exprivia, presentato il progetto a Gentiloni
Rhodense, 13 Dicembre 2017 ore 16:45

E' arrivato a Palazzo Chigi il nuovo polo italiano dell'Itc che sta sorgendo a Settimo Milanese.

Italtel-Exprivia, presentato il progetto a Gentiloni

E' arrivato a Palazzo Chigi il nuovo polo italiano dell'Itc che sta sorgendo a Settimo Milanese. Il progetto di integrazione tra Italtel-Exprivia è stato presentato lunedì mattina al premier Paolo Gentiloni. All'incontro hanno partecipato il presidente e amministratore delegato di Exprivia, Domenico Favuzzi, dall'amministratore delegato di Italtel, Stefano Pileri e dall'amministratore delegato di Cisco Italia, Agostino Santoni.

Italtel-Exprivia, presentato il progetto a Gentiloni

Le parole dell'Amministratore delegato

Da alcune settimane a Castelletto sono arrivati i primi dipendenti Exprivia. Il closing si dovrebbe concludere in questi giorni, il Piano Industriale invece è in programma a gennaio 2018.

"Con l’operazione di integrazione - ha affermato Pileri - nasce un nuovo gruppo che è fortemente orientato a crescere sui mercati internazionali. Di conseguenza il gruppo darà lavoro a oltre 3.000 persone con una forte presenza nel Sud d’Italia. E con positivi impatti attesi sul piano occupazionale. Italtel – ha ricordato Pileri - è stata la principale protagonista del balzo in avanti tecnologico che negli anni ’70 e negli anni ’90 del secolo scorso. Ha prodotto in Italia prima la trasformazione digitale delle tlc e negli anni 2000 ha sviluppato la tecnologia per far viaggiare la voce sulla rete Internet. In sostanza un enorme patrimonio di competenze. Inoltre arricchito delle capacità di un’azienda più giovane come Exprivia, continuerà ad essere messo al servizio del sistema produttivo nazionale. Infine porterà nel mondo il nome dell’Italia nelle nuove tecnologie".