Cronaca

"Io abusata da Omar Confalonieri davanti alla mia figlioletta"

La mamma di Settimo MIlanese drogata, insieme al marito, e poi abusata ascoltata dal Gip Stefania Pepe

"Io abusata da Omar Confalonieri davanti alla mia figlioletta"
Cronaca Rhodense, 04 Dicembre 2021 ore 15:22

Altre quattro donne in Procura per raccontare cosa avrebbero subito dall'agente immobiliare di Rho

Ha ripercorso davanti al Gip quella giornata maledetta

Davanti al Giudice per le indagini preliminari Stefania Pepe ha ripercorso quella giornata che non dimenticherà per tutta la sua vita. Una giornata, quella vissuta da una giovane mamma di Settimo Milanese, nel corso della quale Omar Confalonieri, rhodense doc residente da qualche anno a Settimo Milanese, agente immobiliare, ha abusato di lei dopo aver stordito lei e il marito con gocce di benzodiazepine messe di nascosto in un aperitivo che i tre avevano bevuto insieme in un bar di Settimo Milanese a poche centinaia di metri dalla casa della coppia.

L'incidente probatorio

Una ricostruzione quella fatta dalla donna davanti al Gip effettuata con la formula dell’incidente probatorio, in modo da fissare quelle che sono le dichiarazioni della mamma di Settimo in vista del processo che vedrà alla sbarra l'agente immobiliare. Un pomeriggio difficile nel corso del quale la donna ha ricordato il motivo per cui hanno avvicinato Confalonieri, ovvero la vendita di un box. Poi il racconto si è spostato a quell'aperitivo in un bar vicino a casa dove,  secondo la ricostruzione degli inquirenti Confalonieri avrebbe sciolto il potente sonnifero drogando così la coppia.

Questa persona poteva anche ucciderci

Siamo ancora scioccati per quello che abbiamo vissuto più passano i giorni più siamo consapevoli di essere vivi per miracolo! Questa persona poteva farci qualunque cosa nello stato in cui ci ha ridotto poteva anche ucciderci. In pieno giorno sotto gli occhi di tutti in un bar ha messo appunto il suo piano senza fermarsi e senza farsi scrupoli anche di fronte alla presenza di nostra figlia di pochi mesi

Drogati con un potente sedativo ipnotico

Le benzodiazepine sono una classe di farmaci che vanta proprietà ansiolitiche, sedativo ipnotiche, anticonvulsanti e anestetiche. Vengono utilizzate per trattamenti generalmente di breve durata per stati gravi di ansia, insonnia, agitazione, convulsioni, spasmi muscolari, astinenza da alcol e come premedicazione per le procedure mediche o dentistiche. Le benzodiazepine hanno sostituito in buona parte l'uso dei barbiturici, vista la loro minore quantità di effetti collaterali. Vengono assunte dal paziente esclusivamente su prescrizione medica, ma, come evidenziato dal caso Confalonieri, trovarle anche senza prescrizione è relativamente agevole. Fra gli effetti collaterali riconducibili ad un sovradosaggio di benzodiazepine, ci sono proprio la sedazione, la sonnolenza, confusione, disturbi della memoria e l’atassia.

Altre quattro donne in Procura per raccontare cosa avrebbero subito da Confalonieri

Intanto proseguono le indagini per far luce su altri casi simili ai danni di altre donne che si sono fatte avanti per denunciare in Procura quel che avrebbero subito dall'agente immobiliare.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter