Menu
Cerca
lainate

Investito mentre protegge la padrona caduta a terra dopo una crisi epilettica: si cerca il pirata della strada

Anubi è un cane che è un incrocio tra un pastore tedesco e un pastore groenlander, inseparabile da Rebecca

Investito mentre protegge la padrona caduta a terra dopo una crisi epilettica: si cerca il pirata della strada
Cronaca Rhodense, 29 Gennaio 2021 ore 16:49

Investito a Lainate mentre protegge la padrona caduta a terra dopo una crisi epilettica: si cerca il pirata della strada.

Investito mentre protegge la padrona caduta a terra dopo una crisi epilettica

Domenica 17 gennaio, verso le 21.30, in via Curiela Lainate un’auto ha investito, senza fermarsi, Anubi un cane che è un incrocio tra un pastore tedesco e un pastore groenlander che era a passeggio con la sua padroncina.
Anubi è un cane «speciale»: è addestrato per aiutare Rebecca, la sua padrona di 18 anni, quando ha delle crisi epilettiche.
Rebecca nel 2015 è stata operata e da quel momento ha iniziato ad avere paura ad uscire da sola fino all’arrivo di Anubi. I due sono diventati inseparabili.
Domenica sera, mentre erano a passeggio, Rebecca si è sentita male ma ha avuto il tempo di lanciare l’allarme grazie ad un comando sul telefono che fa partire in automatico la chiamata al cellulare della mamma, Valentina Pegoraro.
«Ho sentito mia figlia stare male dall’altra parte della cornetta e mi sono precipitata a cercarla - spiega la donna - Sapevo che Anubi era con lei per proteggerla come fa sempre». All’arrivo della madre sul posto la ragazza era a terra ma senza il suo inseparabile e fedele amico.
«Ho chiesto in giro ma nessuno aveva visto il cane - spiega la mamma - Ma in quel momento mi sono concentrata sua mia figlia».
Con l’arrivo dei soccorsi Rebecca si era ripresa. La giovane ha rifiutato il trasporto in ospedale per accertamenti aggiuntivi perchè voleva cercare Anubi.
«Una donna ci ha riferito di aver sentito un forte botto ma non poteva essere stata Rebecca cadendo» continua la donna.
Pochi minuti dopo Rebecca, la mamma Valentina e molti conoscenti delle due si sono attivati per cercare il cane ma invano.
«Alla fine ho chiamato i Carabinieri per chiedere aiuto a loro e mi hanno riferito di aver ricevuto la segnalazione di un cane agonizzante in una pozza di sangue in via Nino Bixio» spiega Pegoraro. Precipitatesi sul posto la scoperta: il cane era Anubi.
Il fedele amico probabilmente ha protetto la sua padroncina facendole da scudo mentre lei era a terra intuendo il sopraggiungere di un’auto. Questa deve aver poi travolto il quattro zampe prima di darsi alla fuga.
Anubi ha riportato un trauma toracico e altre fratture.
Non è in pericolo di vita ma deve essere monitorato per alcuni giorni, sperando non sopraggiungano complicazioni, per poi essere operato.
La famiglia ha fatto denuncia contro ignoti ma chiede l’aiuto di chiunque abbia visto qualcosa di riferirlo alle Forze dell’Ordine.