Menu
Cerca
Era in sella alla sua bici

Investito da un'auto: tutta la città fa il tifo per l'ex vigile

Renato Crespi, volontario della Protezione civile e presidente del Gruppo sportivo Comune di Legnano, è rimasto vittima di un incidente avvenuto a Gorla Minore.

Investito da un'auto: tutta la città fa il tifo per l'ex vigile
Cronaca Legnano e Altomilanese, 22 Maggio 2021 ore 17:30

Investito da un'auto mentre era in bici, tutta Legnano fa il tifo per Renato Crespi.

Investito da un'auto mentre era in bici

Ex agente di Polizia Locale del comando cittadino, volontario della Protezione civile,

3 foto Sfoglia la gallery

, socio dell’Us Legnanese, un’autentica passione per le due ruote a pedali, martedì 18 maggio 2021 Crespi era uscito insieme alla moglie Laura per fare un giro in bici. Partiti dalla città del Carroccio, avevano puntato a Nord, verso il Varesotto. Tempo splendido, temperatura perfetta, fino a Gorla Minore è andato tutto bene, ma poi, giunti in via Cristoforo Colombo, in corrispondenza di una rotonda, è accaduto il peggio. Erano circa le 10.15. Crespi, che procedeva davanti alla moglie, aveva impegnato il primo tratto del rondò quando è stato urtato da un’auto sopraggiunta alla sua sinistra ed è rovinato a terra.

Soccorso dall'ambulanza e ricoverato a Varese

Sul posto è intervenuta con la massima urgenza, in codice rosso, un’ambulanza della Croce rossa italiana di Busto Arsizio, supportata dall’automedica. Tempestivo anche l’arrivo di una pattuglia della Polizia Locale, i cui agenti si sono occupati di gestire il traffico ed effettuare i rilievi per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Fortunatamente, le condizioni di Crespi si sono rivelate meno drammatiche del previsto: il legnanese è stato tuttavia ricoverato all’ospedale di Varese con due costole rotte e un’emorragia interna. «Me la sono vista brutta - ammette Crespi dal suo letto di degenza - Ora sto meglio, anche se sono molto dolorante. Non ricordo niente dell'incidente: a raccontarmi l’accaduto è stata mia moglie Laura, che ha visto tutta la scena e si è presa un bello spavento».

Il precedente: l'incidente del dicembre 2015

Non è la prima volta che l’ex agente legnanese, 69 anni, in pensione dal 2006, viene investito: «Era successo anche nel dicembre 2015, in via Novara a Legnano. Allora ero fermo, appoggiato al marciapiede, e avevo fatto le spese di un rocambolesco incidente stradale tra due auto che si erano scontrate: una delle due poi mi è venuta addosso, rompendomi dieci costole e una scapola, bucandomi un polmone e ferendomi a una gamba. Allora ero finito addirittura in Rianimazione, questa volta mi è andata decisamente meglio».