Inverunese “scappa” a Legnano: trovato in città dalla Polizia, arrestato

Inverunese “scappa” a Legnano: trovato in città dalla Polizia, arrestato
17 Gennaio 2017 ore 17:24

LEGNANO – Non poteva uscire dai confini del paese di Inveruno. Ma è stato trovato a Legnano. E così è stato arrestato. Nei guai è finito un 30enne di Inveruno, arrestato dalla Polizia di Stato legnanese. Lunedì 16 gennaio, in commissariato si è presentato un uomo che ha raccontato di essere vittime di una estorsione. Sono così iniziati gli accertamenti da parte degli agenti. La vicenda sarebbe da inquadrare come truffa (e le indagini sono ancora in corso) e durante le verifiche da parte della Polizia è emerso l’inverunese, già conosciuto dal commissariato stesso. L’uomo era stato colpito dalla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Inveruno, provvedimento che non gli consentiva di spostarsi dal paese. Trovandolo a Legnano, è stato arrestato (non è indagato per la truffa).
L’udienza di questa mattina lo ha condannato a 8 mesi di reclusione e il ripristino della misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno accompagnata dall’obbligo di firma dai carabinieri.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia