Dopo un volo di oltre 50 metri

Incidente sul Monte Bianco, morto l'alpinista Cecco Galperti

Classe 1955, di Cortenova ma conosciutissimo in tutta la Valsassina, è morto durante una discesa dal Dente del Gigante, sul versante francese.

Incidente sul Monte Bianco, morto l'alpinista Cecco Galperti
Cronaca 24 Luglio 2021 ore 14:20

Francesco Cecco Galperti, scalatore valsassinese noto e apprezzato tra gli appassionati di alpinismo, è morto nel corso di una discesa in corda doppia lungo il versante francese del Monte Bianco.

Cecco Galperti, fatale caduta sul Dente del Gigante

L'incidente è avvenuto giovedì 22 luglio 2021, ma solo ieri, venerdì 23, la notizia è rimbalzata e si è diffusa a Cortenova, dove Galperti abitava ed era stato consigliere comunale, e in tutta la Valsassina. L'alpinista si trovava insieme a due compagni di cordata in Francia, per sfidare il Monte Bianco puntando al Dente del Gigante. Scarni i dettagli della dinamica. Il valsassinese era impegnato nella discesa quando qualcosa è andato storto. La caduta per oltre cinquanta metri non gli ha lasciato scampo. Illesi i suoi amici che si trovavano più in alto e non avevano ancora iniziato a scendere. le indagini sul caso restano affidate al Ploton de Gendarmerie de Haute Montagne di Chamonix.

Classe 1955, la sua palestra era la Fasana sul Grignone

Galperti, classe 1955, era uno scalatore esperto. In curriculum vantava  vette di tutto l'arco alpino, ma anche l'organizzazione di spedizioni all'estero, al Shisha Pagma, all'Huascaràn, all'Alpamayo, al Broad Peak, al Pik Lenin e al Muztagata. Nel Lecchese era conosciuto come assiduo frequentatore della parete Fasana sulla Grigna settentrionale, insieme ai Ragni Lorenzo Festorazzi e Silvano Arrigoni.