Menu
Cerca

Incidente al Portello: indagato il datore di lavoro

Si trovava nel parcheggio sotterraneo del centro per conto della ditta per cui lavorava, di Legnano, incaricata di installare la fibra ottica all’Iper.

Incidente al Portello: indagato il datore di lavoro
Cronaca Saronno, 02 Novembre 2018 ore 17:34

Tragico incidente nella notte tra mercoledì 31 ottobre e venerdì 1 novembre all’interno del supermercato Portello a Milano: un operaio di 18 anni residente a Cislago precipita e muore mentre era al lavoro.

Indagato il datore di lavoro per l'incidente al Portello

Nella notte tra il 31 ottobre e il 1 novembre un 18enne di Cislago è morto sul lavoro nel parcheggio del centro commerciale Portello mentre si trovava su un muletto guidato da un collega. L'operaio, Andrea Masi, ha sbattuto violentemente la nuca contro un'architrave. Al momento il pm Nicola Rossato, che ha disposto l'autopsia del corpo del giovane, ha anche deciso di iscrivere nel registro degli indagati il datore di lavoro del ragazzo. Il giovane di 18 anni lavorava per la NetWisp, azienda specializzata nella istallazione di fibre ottiche con diverse sedi, una delle quali anche a Legnano. Le verifiche riguarderanno anche gli aspetti sull'affidamento dell'appalto per capire se siano coinvolte altre società e per individuare le esatte responsabilità di eventuali omissioni in materia di sicurezza sul lavoro.

LEGGI ANCHE:

Incidente al Portello: il selfie di Andrea Masi prima di morire

Incidente al Portello, la vittima è il cislaghese Andrea Masi

Perde la vita mentre lavora al Portello