Menu
Cerca

In manette due tunisini di 23 e 24 anni

E' successo a Legnano nella notte di Ferragosto.

In manette due tunisini di 23 e 24 anni
Cronaca Legnano e Altomilanese, 16 Agosto 2019 ore 18:32

In manette due tunisini di 23 e 24 anni per violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e uno dei due anche per spaccio.

In manette due tunisini di 23 e 24 anni

Nella notte tra mercoledì 14 e giovedì 15 agosto, poco dopo l'1, una volante di Legnano, nell’ambito di un'attività di prevenzione e controllo del territorio, ha intercettato in via XXIX Maggio un soggetto che, alla vista della vettura d’istituto, ha cercato di scappare in direzione di via Calatafimi nonostante l'alt. E' iniziato così l'inseguimento che ha portato gli agenti a bloccare l'uomo che ha opposto resistenza. Durante la fuga il fermato aveva cercato di disfarsi di alcune dosi di cocaina e di un telefono cellulare, comunque recuperati e sequestrati. Il soggetto è stato poi identificato come H. Y. di anni 24. Poco dopo è arrivato un altro individuo, J. I. di anni  23, che, dapprima, ha lanciato una bottiglia in direzione degli operanti e successivamente si è scagliato contro gli agenti con veemenza, cercando di tirare a sé il connazionale per procurare a questi  l’impunità. Il tempestivo ausilio della volante Legnano bis ha permesso di ripristinare lo status quo e di assicurare  entrambi gli attori, entrambi tunisini, all’interno delle vetture d’istituto. A H.Y. sono stati sequestrati 230 euro suddivisi in banconote di vario taglio nascoste in un marsupio nero  gelosamente custodito, probabilmente provento di un'attività di spaccio. Entrambi i tunisini sono stati arrestati  per violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, mentre solo  H.Y. è stato deferito in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Espletate le formalità previste ex lege, i giovani sono stati associati alle camere di sicurezza della Questura di Milano,  in attesa di essere condotti in udienza per direttissima.  Durante la colluttazione gli agenti hanno riportato lievi escoriazioni agli arti superiori.