Menu
Cerca
legnano

In giro per Milano dopo il coprifuoco: fermato insulta i Carabinieri

Denunciato in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere un giovane di Legnano.

In giro per Milano dopo il coprifuoco: fermato insulta i Carabinieri
Cronaca Legnano e Altomilanese, 28 Marzo 2021 ore 17:30

Nella notte tra sabato 27 e domenica 28 marzo, a Milano, nell’ambito di mirati servizi per garantire il rispetto delle normative nazionali sul contenimento della pandemia da covid-19, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Milano hanno effettuato numerosi servizi ed interventi.

In giro per Milano dopo il coprifuoco: fermato insulta i Carabinieri

Ad esempio intorno all’1 alla fermata dell’autobus ATM in piazza Napoli a Milano, i Carabinieri in transito hanno notato 5 ragazzi che si intrattenevano in strada in violazione al divieto di circolazione in orario notturno. Nel corso delle procedure di identificazione uno dei giovani, un 29enne italiano residente a Legnano, in evidente stato di ubriachezza, ha insultato i militari ed gli ha scagliato contro il proprio telefono cellulare, senza però colpirli. A seguito di perquisizione personale, è stato poi trovato in possesso di un cacciavite di 13 centimetri che è stato sottoposto a sequestro.
Il giovane è quindi stato denunciato in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere mentre tutti e 5 sono stati sanzionati per la violazione delle normative previste per il contenimento del Covid-19.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli