Il dramma

In coma in Thailandia dopo un incidente: mobilitazione per aiutare Fabio

Il 48enne di Abbiategrasso si trova in un ospedale thailandese dopo un incidente, la famiglia sta pagando 900 euro al giorno per le cure: parte la raccolta fondi solidale

In coma in Thailandia dopo un incidente: mobilitazione per aiutare Fabio
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 26 Giugno 2021 ore 09:15

Il 48enne di Abbiategrasso si trova in un ospedale thailandese dopo un incidente, la famiglia sta pagando 900 euro al giorno per le cure: parte la raccolta fondi solidale.

In coma in Thailandia dopo un incidente: mobilitazione per aiutare Fabio

In coma e lontano di casa, un incubo che nessuno vorrebbe vivere, per sé e per i proprio cari. E’ il dramma che sta vivendo la famiglia di Fabio Inglesi, 48enne abbiatense. «Mio fratello era in Thailandia in vacanza con la sua famiglia, sua moglie è originaria di lì – spiega la sorella Livia - Sarebbero dovuti tornare a maggio ma hanno deciso di posticipare il rientro, ma la sfortuna si è accanita. Il 13 giugno Fabio stava facendo un’escursione in motorino ed ha avuto un incidente, così ci è stato detto, ed è entrato in coma. Un fulmine a ciel sereno che ci ha sconvolto la vita».

L'assistenza sanitaria costa 900 euro al giorno

Oltre al dramma di sapere il proprio caro dall’altra parte del mondo a lottare tra la vita e la morte, si è aggiunta la problematica del sistema sanitario ed assicurativo thailandese. L’assistenza a Fabio costa 900 euro al giorno e per rimpatriarlo, appena le condizioni lo permetteranno, il costo sarà di oltre 120mila euro. «Queste spese saranno presto per noi insostenibili. Non siamo ricchi ma metterebbero in affanno chiunque – racconta commossa la sorella – Fabio ha delle assicurazioni ma le pratiche sono lunghe e complicate. Non abbiamo tutta questa liquidità ed abbiamo bisogno che lo Stato ci aiuti. Tramite amici stiamo cercando di attivare tutti i canali possibili, Ambasciata italiana e Farnesina, ma poco si sta muovendo. Siamo in contatto anche con l’ospedale ma abbiamo bisogno di aiuto, quando succedono questi incidenti all’estero, apprezzi e ringrazi la sanità italiana».

La raccolta fondi per aiutare la famiglia

Fabio è conosciuto nell’Abbiatense e sono stati tanti i messaggi di vicinanza alla famiglia. In questo caso però, potrebbe non bastare. Fin tanto che non si sbloccheranno assicurazioni e altra eventuale liquidità per la famiglia, Fabio ha bisogno del supporto di chiunque avesse a cuore la sua vita. Presso il Banco Popolare di Desio è stato aperto un conto corrente che vede come beneficiaria Livia Inglesi, per effettuare un versamento dovrà essere specificata come causale: Raccolta fondi pro Fabio. (queste le coordinate: Codice di identificazione bancaria BDBDIT22 - Coordinate Bancarie: IT79J 0344032380000000714800). Gli abbiatensi non si sono mai tirati indietro davanti alle iniziative di sostegno, non mancheranno di farlo anche questa volta. La ripresa di Fabio sarà un sorriso per tutti quelli che lo avranno sostenuto.