Cronaca
HA SALVATO 51 BAMBINI

In caserma è arrivato Francesco Citarella, il Carabiniere eroe

Nel 2019, insieme ai colleghi, ha messo in salvo i giovani studenti che si trovavano sul pullman dirottato da Ousseynou Sy, poi arrestato

In caserma è arrivato Francesco Citarella, il Carabiniere eroe
Cronaca Legnano e Altomilanese, 17 Settembre 2022 ore 14:00

Francesco Citarella è il nuovo Maresciallo arrivato nella Stazione dei Carabinieri di Cerro Maggiore.

Francesco Citarella ha salvato 51 bambini

Francesco Citarella (nella foto) è il nuovo Maresciallo arrivato nella Stazione dei Carabinieri di Cerro. Ha 26 anni ed è un eroe. Quando era in servizio nella Stazione di Segrate, è stato tra i militari che hanno liberato i 51 bambini di una scuola di Crema presi in ostaggio dal guidatore del bus sul quale si trovavano. Era il marzo 2019 e quel caso è entrato nella cronaca italiana. Il conducente del bus, Ousseynou Sy, 47 anni, aveva sequestrato il mezzo estraendo poi un costello e cercando di dare fuoco al mezzo stesso.  Citarella, originario di Bari, è subito intervenuto insieme ai suoi colleghi. Lui a essere sulla pattuglia speronata dal bus, che poi è rimasto incastrato. Sempre Citarella ad aiutare i bimbi a scendere dal pullman.

La medaglia da Mattarella

Il 5 giugno 2019, anche Citarella aveva ricevuto la Medaglia d'oro al valore civile dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Riconoscimento in quanto "con ferma determinazione, generoso altruismo ed eccezionale senso di abnegazione, nel corso del servizio di controllo del territorio, non esitava, insieme con altri militari, a intervenire in soccorso di 51 studenti e tre adulti, tenuti in ostaggio a bordo di autobus dal conducente che, intenzionato a commettere una strage, con la minaccia delle armi, aveva fatto immobilizzare i minori e cosparso il veicolo di liquido infiammabile. Nella circostanza, dopo un prolungato inseguimento, nonostante i ripetuti spostamenti, riusciva a bloccare la fuga e a far scendere rapidamente gli ostaggi dal bus, cui il malintenzionato aveva nel frattempo appiccato il fuoco, traendo in salvo l'intera scolaresca e gli accompagnatori. Fulgido esempio di altissimo senso del dovere e di elette virtù civiche".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter