In carcere il pirata della strada che ha ucciso il manager di Cornaredo

In carcere il pirata della strada che ha ucciso il manager di Cornaredo
01 Maggio 2017 ore 16:06

CORNAREDO – “Ho avuto un colpo di sonno non ho visto il rosso”. Nonostante questa giustificazione è stato trasferito dall’ospedale di Rho, dove si era presentato nel tardo pomeriggio di ieri, al carcere milanese di San VIttore  Franko D.T. il 33enne di origine Serba ma residente a Nerviano, che nelle prime ore della mattina di domenica ha provocato, passando con il semaforo rosso, l’incidente dove ha perso la vita Livio Chiericati, 57 anni di Cornaredo.  L’accusa nei confronti del nervianese è quella di omicidio stradale aggravata dall’omissione di soccorso per aver travolto con il Suv di proprietà di sua moglie l’auto di Chiericati. Secondo i primi accertamenti, l’investitore stava viaggiando ad una velocità molto elevata,


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia