Contro imbrattamenti riunione in municipio per fare un piano di azione

Il Comune vuole chiedere anche i danni di immagine.

Contro imbrattamenti riunione in municipio per fare un piano di azione
Cronaca Saronno, 30 Dicembre 2017 ore 16:40

Contro imbrattamenti il vicesindaco incontra il presidente Ascom per fare il punto.

Contro imbrattamenti uniti per ridare decoro alla città

In municipio una riunione per trovare una soluzione e ridare dignità alla città. Attorno al tavolo c’erano il presidente Ascom Antonio Renoldi, la vicesindaco Pierangela Vanzulli, il comandante della Polizia locale Giuseppe Sala e il dirigente Lavori pubblici, urbanistica ed edilizia privata Massimo Stevenazzi. L’ha richiesta il vicesindaco per predisporre degli interventi. Sia per ripristinare il decoro della città, sia per sensibilizzare i commercianti e quanti hanno subito dei danneggiamenti, affinché denuncino e chiedano il risarcimento.

Il personale del Comune coprirà le scritte

"Occorre passare a una fase operativa” afferma la Vanzulli. “Ho comunicato al presidente dell'Ascom che, ricevuto il benestare dei proprietari dei muri vandalizzati, provvederemo a porre in essere interventi di copertura delle scritte col personale comunale. Come abbiamo più volte fatto”, aggiunge. Quindi conferma la necessità di sporgere denuncia allegando anche le foto. “Renoldi mi ha poi informata che il loro legale sta già predisponendo dei moduli per agevolare i loro associati”, anticipa. Poi aggiunge: “Ho richiesto che tali moduli vengano messi anche a disposizione dei privati che intendessero sporgere denuncia”.

“Due degli otto ripresi dalle telecamere sono identificabili”

Prosegue la Vanzulli: "Debbo dire che questa volta, almeno due dei facenti parte il gruppo di otto che sono stati ripresi dalle nostre telecamere, sono identificabili. Anche noi come Amministrazione, faremo le nostre denunce. Costituendoci parte civile per i risarcimenti. Sia relativi ai danni subiti sia al danno di immagine. Stiamo verificando con il nostro legale. Abbiamo poi due nominativi di società che si occupano di interventi sui marmi. Li stiamo mettendo a disposizione del presidente Renoldi per l'effettuazione di una stima dei danni subiti”. Così da avere un preventivo certo. "Il sindaco Alessandro Fagioli ha dato la disponibilità a una contribuzione da definirsi. L’Amministrazione comunale in questo modo vuole essere presente nei confronti dei suoi cittadini colpiti".