Santo Stefano Ticino

Il percorso per l’educazione stradale dedicato a Marco Simoncelli

Verrà realizzato in via Piave

Il percorso per l’educazione stradale dedicato a Marco Simoncelli
Magenta e Abbiategrasso, 27 Giugno 2020 ore 17:00

Il nuovo percorso per l’educazione stradale degli alunni di Santo Stefano Ticino verrà dedicato al campione scomparso Marco Simoncelli

“Il percorso per l’educazione stradale lo dedicheremo a Simoncelli”

Il Parco di via Piave a Santo Stefano Ticino ospiterà presto un percorso per l’educazione stradale di bambini e ragazzi. E’ questa la volontà della Giunta di Dario Tunesi che ha deliberato l’approvazione del progetto rivolto alle classi della scuola primaria. L’idea dell’Amministrazione, inoltre, è quella di intitolare il parco in cui verrà tracciato il circuito con segnaletica, a Marco Simoncelli, il pilota di MotoGp rimasto vittima il 23 ottobre 2011, a soli 24 anni, di un incidente nel Gran Premio della Malesia che gli costò la vita.
L’assessore ai Lavori pubblici, Fabio Cucchetti, ha spiegato il motivo della scelta: «Sic, così era soprannominato Simoncelli, ha lasciato un vivido ricordo nei giovani di ogni età e tempo; il nostro ideale è che questa decisione possa rivelarsi una possibile fonte di ispirazione per le nuove generazioni, per una più corretta condotta nella mobilità stradale che porti a un uso più consapevole dei veicoli nel rispetto delle proprie e delle altrui libertà».
Una vera e propria lezione sul campo, per mettere in pratica quello che viene illustrato tra i banchi di scuola  durante il corso di educazione stradale; per la squadra di Tunesi, però, la sola teoria non basta: «Pensiamo che in questo modo i bambini possano mettere in pratica le regole del Codice della Strada e capire il funzionamento della segnaletica stradale – ha incalzato Cucchetti – Come si rispetta una precedenza, ad esempio, o cosa bisogna fare in prossimità di uno stop».

TORNA ALLA HOME PER ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia