Menu
Cerca

Il mondiale di soldatini a Cornaredo

Partecipanti da tutto il mondo, squadre anche da Hong Kong.

Il mondiale di soldatini a Cornaredo
Rhodense, 06 Marzo 2019 ore 14:24

Il mondiale di soldatini a Cornaredo.

Appuntamento nel weekend

Particolare appuntamento nella palestra della scuola media Curiel di via Fratelli Imbriani a Cornaredo. Il 9 e il 10 marzo si tiene infatti l’«International team challenge» di War game storico.

Il mondiale dei soldatini

Saranno presenti 56 giocatori da tutto il mondo, divisi in 14 squadre, per sfidarsi in un gioco che «simula le battaglie del passato per promuovere l’amicizia e i contatti fra le nazioni moderne». Il wargame storico è una passione condivisa da migliaia di persone in tutto il mondo, riportando nei nostri giorni la storia, le uniformi e le tattiche militari impiegate dai Romani, dai Normanni o dagli eserciti medioevali. Migliaia di giocatori in tutta Europa (e in tutto il mondo) collezionano dei soldatini in lega metallica, li colorano per replicare le uniformi del periodo storico che preferiscono e poi li schierano su tavole di legno per simulare le battaglie del passato. Il doppio appuntamento di sabato e domenica rientra nel circuito mondiale Dbmm, De Bellis Magistrorum Militum, ed è un regolamento tra i più seguiti in tutto il mondo. Scritto dall’autore Phil Barker, permette di simulare battaglie dell’antichità e del medioevo. I suoi quattro libri di army list, ovvero le “liste” degli eserciti, permettono di comporre ogni esercito che ha combattuto nella Storia dell’uomo dal 3000 a. C. fino al 1525 d. C. Ci sono gli eserciti Assiri e Babilonesi, gli Egizi di Ramsete II e quelli Romani dalla fondazione dell’Urbe fino alla conquista e caduta dell’Impero, le armate di barbari che hanno devastato l’Europa e quelle del Vicino e Lontano Oriente, come Cinesi, Vietnamiti e Siamesi. Naturalmente, tutti gli eserciti del medioevo Europeo, come gli Inglesi e i Francesi della Guerra dei Cent’Anni, i Condottieri italiani, i Tedeschi e i Polacchi.

Come funziona una partita di Dbmm?

Dura al massimo tre ore e mezza. I due giocatori preparano il tavolo, posizionando colline, boschi e città, e poi schierano i rispettivi eserciti. Dopodiché, muovono a turno le loro armate e, quando entrano in contatto, tirano dei dadi per stabilire il risultato dei combattimenti. Un po’ come per Risiko, alla fortuna si aggiunge l’abilità del giocatore, che per vincere avvolgere l’esercito nemico sulle ali, oppure utilizzate degli stratagemmi come imboscate o fiancheggiamenti. Il campionato mondiale dal 2012 si svolge a Milano, e dal 2019 la sede si sposta nella palestra della scuola media Curiel, con il Patrocino del Comune di Cornaredo e dell’Assessorato alla Cultura del Comune. Per l’edizione 2019, ormai alle porte, sono iscritte 14 squadre che arrivano dal Regno Unito, Irlanda, Germania e persino due squadre da Hong Kong.

Ingresso gratuito

Nella palestra della Scuola Media Statale Curiel per vedere in azione i circa 60 giocatori da tutto il mondo che si affrontano a suon di strategia e soldatini, l’ingresso è naturalmente gratuito. Sarà possibile ammirare eserciti in 15mm e portare magari un po’ di fortuna alle squadre italiane: in sette anni, la squadra milanese ha vinto ben quattro volte.