Menu
Cerca
Centro Anffas di Abbiategrasso

Il Melograno, completo restyling per la lavanderia

Nel centro Anffas di Abbiategrasso una generosa donazione consente di rendere più funzionale il servizio di lavanderia

Il Melograno, completo restyling per la lavanderia
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 09 Febbraio 2021 ore 15:13

Nel centro Anffas di Abbiategrasso una generosa donazione consente di rendere più funzionale il servizio di lavanderia

Il Melograno, completo restyling per la lavanderia

La settimana al centro Anffas Il Melograno di Strada Cassinetta ad Abbiategrasso si è aperta con una bella novità. Grazie a una donazione è stato possibile trasferire nell’ex locale di musicoterapia, confinante con la vecchia ala dell’edificio e con la nuova struttura, la lavanderia. Una esigenza che si era palesata fin da subito, in seguito al trasferimento dei dieci utenti della comunità alloggio nel nuovo edificio.

Necessità nata con la nuova comunità Dopo di Noi con Noi

“La lavanderia si trovava accanto agli uffici ed era perfetta per il vecchio centro residenziale - spiega il volontario di Anffas  Alberto Gelpi - Quando lo scorso anno è stato possibile spostare gli ospiti nella comunità Dopo di Noi con Noi ci siamo accorti di quanto fosse poco pratico per gli operatori di turno gestire il servizio lavanderia. Grazie a una generosissima donazione siamo intervenuti nel locale usato in passato per il laboratorio di musicoterapia, l’abbiamo piastrellato e adattato alle esigenze. Abbiamo progettato e realizzato tutti i nuovi allacci per rendere lo spazio davvero funzionale ai bisogni. I lavori sono costati circa 13mila euro, per un ambiente di circa 40 metri quadrati.”

Il benefattore desidera restare anonimo

“Il locale lavanderia e stireria, grazie alla sua posizione strategica, riesce a coprire le esigenze della comunità alloggio insieme a quelle del cdd – conclude Gelpi – In un periodo così difficile questo intervento assume ancora più valore. Senza la generosità di questo cittadino, che desidera restare anonimo, un intervento simile non sarebbe stato possibile, soprattutto in un anno tanto complicato”.