dairago

Il Comune fornisce le mascherine alle famiglie

6000 mascherine, “prodotte da un’attività dairaghese che ha prontamente convertito la propria produzione”

Il Comune fornisce le mascherine alle famiglie
Cronaca Legnano e Altomilanese, 27 Marzo 2020 ore 14:45

(Foto d'archivio)

Il Comune di Dairago fornisce le mascherine alle famiglie.

Il Comune fornisce le mascherine alle famiglie

L’Amministrazione comunale dairaghese, guidata dal sindaco Paola Rolfi, ha deciso di acquistare 6000 mascherine, “prodotte da un’attività dairaghese che ha prontamente convertito la propria produzione”. Le stesse verranno consegnate alle famiglie dalla Protezione civile locale, a partire da oggi, venerdì 27 marzo. Ogni nucleo familiare riceverà dunque nei prossimi giorni due mascherine per proteggersi per quanto possibile dal Coronavirus.  Si invita comunque a rimanere in casa, uscendo il meno possibile, solo se strettamente necessario.

Le parole del sindaco

La prima cittadina, Rolfi, ha spiegato sui social le modalità di consegna, che dovrebbe terminare entro la fine della prossima settimana.

“La consegna avverrà all’esterno dell’abitazione - si legge in un suo post su Facebook - Nel caso non fosse presente alcun componente del nucleo familiare, verrà annotato l’indirizzo ed effettuato un secondo giro di consegna. Verranno consegnate due mascherine per famiglia, indipendentemente dal numero dei componenti”.

E sottolinea poi la sindaca:

“Le mascherine servono, infatti, per le poche volte in cui è necessario uscire di casa per procurarsi i beni di prima necessità: fare la spesa, andare in farmacia, etc. Come ben sapete è opportuno che un solo membro della famiglia esca di casa per le esigenze di prima necessità. Le mascherine possono essere usate più volte dalla stessa persona e sono lavabili. Servono come barriera meccanica tra noi e le altre persone. Servono a proteggere chi abbiamo intorno e quindi aiutano a limitare il contagio. Consentono infatti di evitare che le goccioline di saliva e altre particelle che escono dalla nostra bocca vadano a contatto direttamente con altre persone o con superfici che poi potrebbero essere toccate con le mani da altri (fenomeno del droplet). L’utilizzo della mascherina non sostituisce tutti gli altri comportamenti precauzionali che devono essere rispettati: rimanere a casa, mantenere la distanza di almeno un metro dalle persone, lavarsi spesso e bene le mani eccetera”.

TORNA ALLA HOME