Cronaca
si parte il 18 novembre

I poeti dialettali milanesi fanno tappa a Rho

L’Associazione Gruppo Culturale Amici di Mazzo (AGCAM) ha organizzato la prima Rassegna di Poesia Dialettale.

I poeti dialettali milanesi fanno tappa a Rho
Cronaca Rhodense, 09 Novembre 2022 ore 12:03

Partirà venerdì 18 novembre a Rho la Rassegna di Poesia dialettale che vedrà susseguirsi la presenza di diversi poeti fini conoscitori del dialetto lombardo.

La Poesia dialettale sbarca a Rho

La rassegna vedrà protagonisti alcuni dei più noti poeti performativi del territorio milanese. Si inizia venerdì 18 novembre presso la Sala Convegni di CentRho, Piazza S. Vittore, 24 alle ore 20,45.

Il protagonista della prima serata è Luis Balocchi, fine conoscitore della Lingua Lombarda, scrive e parla il dialetto della Valle del Ticino e viene definito dalla stampa di settore “l’ultimo guerriero barbaro, estremo baluardo a difesa delle radici della lingua e delle tradizioni del nostro territorio”.

Balocchi sta per ricevere il XL Premio Letterario Nazionale G. Tirinnanzi per la poesia dialettale e lo conseguirà proprio il giorno successivo (sabato 19 novembre) durante la Cerimonia di Premiazione prevista presso la splendida Villa della Famiglia Legnanese. A condurre il dialogo col poeta sarà Luisa Cozzi -Direttore Responsabile di Poetando, trasmissione TV di Rete 55- che grazie al Balocchi traccerà un viaggio per scoprire alcuni dei più importanti poeti milanesi dal 1500 ad oggi. Inoltre verranno proposte in lettura poesie e brani tratti dal repertorio poetico del Balocchi, in particolare dalla plaquette “Coeur Scorbatt” (Cuore Corvo) e dal libro “Coelett” scritto nel dialetto di Abbiategrasso.

Il primo incontro dedicato al rhodense Buschi

La rassegna dialettale prevede quattro incontri con altrettanti poeti dialettali tra i più noti e performativi del territorio milanese. Ogni serata verrà “dedicata” ad un poeta del passato che abbia avuto a che fare con Rho. In questo primo incontro si ricorderà il poeta lombardo Averardo Buschi, morto a Rho nel 1887, e divenuto popolare per la sua poesia “La tegnoeula” (La falena). A parlarne Piero Airaghi -storico, fine intellettuale e pittore rhodense- che durante la serata racconterà dell’avventura letteraria che ha visto protagonista il poeta nelle scuole del rhodense.

I saluti istituzionali e l’inizio della serata saranno a cura del Presidente di AGCAM Alberto Aguzzi. Al termine della serata sarà possibile porre delle domande agli ospiti.

L’ingresso è libero con contributo volontario per sostenere i costi dell’iniziativa.

Seguici sui nostri canali