Cronaca

I pendolari in Regione: il resoconto del Comitato di Saronno

Mazzucotelli, referente saronnese, commenta: "Tutte le parti intervenute all'incontro hanno ribadito l'inadempienza di Trenord".

I pendolari in Regione: il resoconto del Comitato di Saronno
Cronaca Saronno, 13 Luglio 2018 ore 14:28

I pendolari in Regione: i vari comitati si sono seduti intorno a un tavolo ieri pomeriggio, giovedì, nel palazzo regionale per esporre le problematiche relative a Trenord al nuovo assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Sostenibile, Claudia Maria Terzi. All'incontro ha partecipato anche la Direzione tecnica regionale.

I pendolari in Regione: il resoconto del Comitato di Saronno

"Tutte le parti hanno ribadito la sostanziale inadempienza di Trenord rispetto agli standard della Regione Lombardia. L'Assessore ha spiegato che la scelta di suddividere l'effettuazione del Servizio Ferroviario tra FNM e TI era l'unica che avrebbe potuto dare risultati in tempi ragionevoli, mettendo d'accordo le parti senza strascichi anche giudiziari, che avrebbero potuto infierire ulteriormente sui cittadini. La situazione è in divenire, ma al momento è possibile ipotizzare che la rete FN, le linee S, il Malpensa Express e TiLo restino sotto il controllo di FNM", fa sapere Andrea Mazzucotelli, referente del Comitato di Saronno, aggiungendo: "Obiettivo della trattativa con TI sarà in ogni caso anche rendere invisibile al viaggiatore la suddivisione delle competenze (quindi mantenere ciò che con Trenord si era guadagnato, ad esempio in termini di uniformità di regolamenti e tariffazione)". E ancora: "Si è discusso anche di tornelli, con focus sulla RFI più che su FN, ma comunque la premessa è un sistema di bigliettazione elettronica uniforme che in Lombardia ancora manca. Abbiamo lanciato infine all'Assessore e ai Tecnici due sfide di carattere tecnico ma che per la loro assurdità assumono un sapore politico: funzionamento del sistema satellitare di annunci a bordo treno (installato a bordo dei Coradia Meridian) sulla rete FN; effettuazione con una sola vettura in servizio (per ragioni di sicurezza) della corsa S9 delle 22.35 da Saronno per Seregno-Milano Porta Garibaldi. La tratta è attualmente percorsa, fuori servizio, da un materiale di Milano Fiorenza che da Saronno deve rientrare a Garibaldi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter