Menu
Cerca
UN ALTRO PROFESSIONISTA IN MANETTE

Hashish e marijuana in abitazione: arrestato architetto milanese

I sospetti poi la perquisizione che, a Milano, è servita a scoperchiare il vaso di pandora. Indagini estese pure al Pavese

Hashish e marijuana in abitazione: arrestato architetto milanese
Cronaca Milano città, 23 Maggio 2021 ore 10:34

Nascondeva hashish e marijuana in abitazione: arrestato architetto milanese di 44 anni dai Carabinieri di Pavia.

Arrestato per detenzione ai fini di spaccio

Il N.O.R. – Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri di Pavia, a seguito di un prolungato servizio di osservazione e pedinamento, ha tratto in arresto, in flagranza di reato, un 44/enne di Milano, di professione architetto - interior designer, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La perquisizione in casa, poi la scoperta del vaso di pandora

L'uomo, notato nei giorni scorsi nei pressi di questo centro, in virtù di pregressi precedenti per uso personale di sostanze stupefacenti, aveva insospettito i militati operanti che, decorso il pomeriggio di ieri (sabato 22 maggio), operando una perquisizione presso la propria abitazione, sita in Milano, lo hanno trovato in possesso di 5,62 chili di hashish e 3,71 di marijuana, nonché di strumenti per il confezionamento dello stupefacente, e della somma contante di euro 1770, ritenuta provento di illecita attività di spaccio.

Indagine estesa al Pavese: intanto l'uomo è stato tradotto in carcere

Al riguardo, tuttora in corso sono accertamenti per appurare se lo stupefacente in parola fosse effettivamente destinato a piazze di spaccio del pavese, con l’arrestato che, al termine degli atti di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Milano San Vittore, a disposizione della competente Procura della Repubblica di Milano.