Rho

Grido d’allarme del sindaco: “La situazione Covid sta degenerando. Quasi mille contagi in 15 giorni”

Un numero elevato di persone contagiate ma anche di defunti.

Grido d’allarme del sindaco: “La situazione Covid sta degenerando. Quasi mille contagi in 15 giorni”
Rhodense, 16 Novembre 2020 ore 14:59

Il sindaco di Rho Pietro Romano snocciola i numeri dell’emergenza Covid e invita tutti a stare in casa

Più di 900 contatti negli ultimi 15 giorni

Più di 900 contatti negli ultimi 15 giorni, esattamente 906. La città di Rho supera quota 2000 casi da inizio pandemia, esattamente 2121 alla serata di domenica, e il primo cittadino Pietro Romano lancia un appello ai rhodensi. “State in casa, uscite solamente per le cose necessarie, fatelo per i vostri cari, per le persone della terza età. Da sabato a domenica le persone contagiate sono state 99. Sono dati che devono fare riflettere tutti”

I morti toccano quota 112, i ricoverati sono 79 e le persone in quarantena a casa 371

Un numero elevato di persone contagiate ma anche di defunti. Sono 112 i rhodensi morti dall’inizio della pandemia. A questi si aggiungono le 79 persone attualmente ricoverate in ospedale e le 371 che si trovano in quarantena a casa. Guarite dal primo settembre a oggi 495 persone.

Difficile fare controlli

Sindaco di Rho che ha anche parlato della difficoltà di fare i controlli. “I controlli ci sono, tutti i giorni e anche nel fine settimana – afferma il sindaco Romano -, le persone che fermiamo si appellano però  si appellano alle attuali norme e noi siamo in difficoltà. Chi viene fermato dice che va a fare la spesa, dal parrucchiere, a lavorare, tutti hanno una giustificazione e per noi diventa veramente difficile controllare.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia