Giubbotti antiproiettile e spray anche alla Polizia locale di Castano

Giubbotti antiproiettile, spray al peperoncino e bastoni distanziatori: ecco i nuovi strumenti dati in dotazione agli agenti della Polizia locale

Giubbotti antiproiettile e spray anche alla Polizia locale di Castano
Legnano e Altomilanese, 31 Gennaio 2018 ore 14:53

Giubbotti antiproiettile, spray al peperoncino e bastoni distanziatori anche ai nove agenti della Polizia locale di Castano Primo.

Giubbotti antiproiettile e strumenti di difesa personale

Anche gli agenti del Comando di Polizia locale di Castano Primo hanno, da questa settimana, tutti gli strumenti a norma per l’autotutela. Ricordiamo, infatti, che i bastoni distanziatori di cui era dotato il Comandi di piazza Mazzini non erano più in regola con le leggi regionali. Oggi i nuovi strumenti sono arrivati. Ma di cosa si tratta? Stiamo parlando di 9 bastoni distanziatori, di spray al peperoncino, di 9 giubbetti sottocamicia antiproiettile, antitaglio e antipunteruolo e 2 della stessa tipologia ma catarifrangenti e con una protezione allargate, che solitamente vengono utilizzati per i posti di blocco.

Il focus sui giubbotti antiproiettile, antitaglio e antipunteruolo

Altro importante acquisto, come anticipato sopra, oltre che per i bastoni distanziatori e lo spray, anche per i giubbotti antiproiettile. Tutti e i 9 agenti avranno il loro, che gli garantirà una maggior protezione sul campo. Anche in questo caso, oltre ad essere riusciti ad avere uno sconto, il Comando di Castano Primo ha dirottato la scelta su 9 giubbetti che hanno una triplice protezione rispetto a quella standard. Quindi, non sono solo antiproiettile e antitaglio, ma anche antipunteruolo.

Il corso di formazione per gli agenti

Con l’arrivo di bastoni distanziatori e degli spray però gli agenti di Polizia locale hanno anche dovuto mettersi d’impegno e partecipare a un corso di formazione a Milano. Lezioni che prevedevano una parte teorica, una pratica e il conseguente esame e rilascio degli attestati. Buone notizie non solo in ambito della dotazione degli strumenti di autotutela per gli agenti castanesi ma anche per il bilancio comunale. Infatti, il Comando è riuscito ad entrare in contatto con un’azienda che non solo ha rottamato i vecchi strumenti obsoleti e ormai fuori norma, ma che anche ha concesso uno sconto sull’ammodernamento.