Giornata Mondiale della Balbuzie: l'Associazione Vivavoce incontra le scuole

Oggi, martedì 22 ottobre gli psicologi del Centro Medico Vivavoce hanno risposto a tutte le domande di ragazzi, genitori e insegnanti.

Giornata Mondiale della Balbuzie: l'Associazione Vivavoce incontra le scuole
Saronno, 22 Ottobre 2019 ore 18:26

Giornata Mondiale della Balbuzie: l'Associazione Vivavoce incontra le scuole

Giornata Mondiale della Balbuzie: l'Associazione Vivavoce incontra le scuole

In occasione della Giornata Mondiale dedicata alla Balbuzie l'Associazione Vivavoce lancia una settimana di incontri nelle scuole di Milano e provincia per sensibilizzare sul tema e collaborare per favorire l’ascolto. Tutte le scuole che ne faranno richiesta alla mail info@associazionevivavoce.it o telefonando direttamente al numero 0236692464 riceveranno in regalo il libro. Inoltre le strutture elementari e medie interessate sarà sufficiente questa settimana, dal 21 al 25 ottobre, prendere contatto con l’associazione per ospitare gratuitamente presso la loro sede un'ora di laboratorio interattivo con il fondatore, una testimonianza e una psicologa, per:

·         spiegare cos'è la balbuzie

·         sfatare alcuni luoghi comuni

·         creare una cultura dell'ascolto e dell'accoglienza.

E oggi, martedì 22 ottobre, dalle 14 alle 14.30, gli psicologi del Centro Medico Vivavoce hanno risposto a tutte le domande di ragazzi, genitori e insegnanti nella Diretta Facebook attiva sulla pagina. Venerdì 25 ottobre invece saranno nella scuola media di Bussero.

La balbuzie spiegata ai grandi: un libro per parlarne

Il volume raccoglie i disegni dei bambini del Centro Medico Vivavoce, specializzato nel trattamento del disturbo, e racconta con commenti e osservazioni degli esperti – psicologi e tutor - quali sentimenti e quali fatiche questa fragilità porta con sé. All'interno anche un vademecum per genitori e insegnanti per sostenerli, a casa come a scuola, nella creazione di un ambiente sensibile, accogliente e inclusivo, affinché si possano evitare e prevenire prassi e fenomeni che tendono a limitare il bambino balbuziente anziché sostenerlo.

Le parole di Camillo Zottola, medico, ex balbuziente e rapper

“Abbiamo preferito incontrare i ragazzi – spiega Camillo Zottola, medico, ex balbuziente e rapper Presidente dell’Associazione – per far capire loro dalla nostra voce cosa si prova ad avere dentro un mondo che non riusciamo a esprimere. Non abbiamo bisogno di stare calmi e neppure di essere anticipati, vogliamo poter trovare la nostra fluenza, ordinare una pizza con serenità e fare una telefonata senza patemi. Azioni comuni, come parlare, possono diventare delle montagne difficili da scalare se non si incontra chi ti sa capire. Ecco perché è nata l’Associazione. Per condividere le esperienze e non mollare mai!”.

L'Associazione Vivavoce

Dell’associazione fanno parte gli ex allievi che hanno superato questo ostacolo e possono essere d’ispirazione per quanti vivono questa fatica e non sanno ancora come affrontarla. L'Associazione Vivavoce è costituita dagli ex pazienti del Centro Medico Vivavoce ed è presieduta da Camillo Zottola. Nasce nel 2019 a Milano con lo scopo principale di creare una “cultura della voce” a partire dal tema della balbuzie e promuoverne la diffusione. Si impegna a:

·         Sensibilizzare: sul tema della balbuzie.

·         Promuovere: progetti di studio e ricerca scientifica per far comprendere i fenomeni della “voce”

·         Sviluppare: Applicazioni e ambienti software a supporto dei percorsi di riabilitazione.

·         Divulgare: le evidenze scientifiche del metodo