Aveva 70 anni

Garbagnate, addio a “Gigino il barbiere”

Il paese piange la scomparsa di Luigi Marzano, storico esercente del centro

Garbagnate, addio a “Gigino il barbiere”
Bollatese, 30 Giugno 2020 ore 17:19

Il paese piange la scomparsa di Luigi Marzano, storico esercente del centro

Garbagnate, addio a “Gigino il barbiere”

La comunità di Garbagnate ha dato l’ultimo saluto ad un personaggio cui molti erano affezionati. Luigi Marzano si è spento all’età di 70 anni dopo una lunga malattia. Uomo di forte fibra, affezionatissimo alla famiglia, era noto come il parrucchiere da uomo del centro. Era nato ad Aversa in provincia di Caserta, il 17 marzo 1974, e si era sposato con Nunzia Pagano. Insieme hanno aperto il negozio di acconciature nel paese del casertano. Poco dopo,  trasferitisi a Garbagnate, i coniugi hanno aperto in via Dante quando ancora la conformazione di edifici era a corte e alle spalle del negozio c’era l’abitazione.

«Era una Garbagnate agricola, non c’era niente ma era un bel paese», ha ricordato Nunzia. Nel 1979, abbattute le corti per creare le nuove palazzine che hanno dato vita a piazza Della Croce, Luigi si è trasferito nella vicinissima via Manzoni a due passi dal Santuario. Qui ha iniziato a conoscere tutto il paese e si conquista la simpatia di giovani e vecchi che venivano a fare barba e capelli. In poco tempo il negozio di «Gigino il barbiere» – così veniva soprannominato – divenne il punto di riferimento di gran parte della popolazione. Luogo per le chiacchiere e i pettegolezzi di paese. Nel 1991 Luigi aveva cambiato negozio ed era entrato nella nuova costruzione che si stava realizzando all’angolo tra le vie Manzoni e Dante. Di fianco, i Marzano avevano acquistato anche il negozio di profumeria. Luigi era anche un uomo attivo, amava il calcio ed è stato dirigente di alcune squadre locali come il Real Cesate, il Legnano e ovviamente  il Garbagnate. TORNA ALLA HOME PAGE