Menu
Cerca
L'ira del sindaco: "Il peggio della nostra comunità"

Gaggiano: violano il divieto per distruggere il parco. FOTO

Inqualificabile atto di vandalismo a Gaggiano: nella notte violano i divieti di accesso al parco per l'emergenza Coronavirus e distruggono tutto

Gaggiano: violano il divieto per distruggere il parco. FOTO
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 13 Marzo 2020 ore 12:22

Inqualificabile atto di vandalismo a Gaggiano: nella notte violano i divieti di accesso al parco per l'emergenza Coronavirus e distruggono tutto (foto: Rossella Meda via facebook)

Gaggiano: violano il divieto per distruggere il parco

Altro che appelli a stare a casa e divieto di accedere ai parchi pubblici: nella notte tra giovedì e venerdì qualcuno ha messo a ferro e fuoco il parco della Baronella di Gaggiano, distruggendo le protezioni dell'area cani, ora inagibile, divelgendo cestini per poi gettarli nel fosso, rompendo altri manufatti in legno, stracciando i cartelli contenenti il divieto di andare al parco per arginare l'emergenza Coronavirus emessi dalla Polizia locale. La “firma” degli autori del gesto è una bottiglia di alcolico appesa ad un albero proprio con il nastro che era stato posto per delimitare l'area. Un inqualificabile e irresponsabile atto di vandalismo ed inciviltà, uno schiaffo irridente nei confronti di una comunità impegnata a fare sforzi e sacrifici per tutelare la sicurezza e la salute pubblica.

9 foto Sfoglia la gallery

 

Sindaco Perfetti furibondo: “Il peggio della nostra comunità”

Molto dura la reazione del sindaco Sergio Perfetti, che con una nota ha definito gli autori del gesto “il peggio della nostra comunità”. Queste le sue parole:

Oggi è solo il secondo giorno di un’emergenza che sta facendo cambiare le abitudini a tutti: restare a casa, fare code per fare la spesa, mantenere le distanze, non abbracciarsi. E’ un momento particolare, un momento in cui una comunità dovrebbe stringersi ed essere solidale. Da un’emergenza simile si può prendere l’occasione per cambiare, per vedere le cose sotto altri punti di vista, per donarsi agli altri ed aiutare chi è più in difficoltà perché anziano, perché solo o in situazione di fragilità. Fortunatamente abbiamo esempi positivi nella nostra comunità: pensiamo solo ai volontari che si stanno facendo in quattro, armati da spirito altruistico e sempre col sorriso. Ritirano spese, libri e consegnano a chi non può uscire di casa. Tanti i giovani che hanno aderito. La vita è sempre una questione di scelte e, se crediamo al karma, tutto torna. Ecco invece cos’hanno scelto di fare questa notte, sia in barba ai divieti di uscire di casa ed assembrarsi, sia con totale disprezzo per il bene comune. Da solo o in gruppo, giovane o adulto, uomo o donna che tu o voi siate…avete deciso di distruggere l’area cani del parco della Baronella. Staccionata e cestino rotti, cancelletto divelto, cartelli e nastro bianco e rosso che impediva l’accesso ai giochi e alle panchine completamente strappato. Sappiate che ogni danno, ogni furto, ogni imbrattamento ha un costo che ricade su tutti i cittadini e toglie risorse per altri progetti. La vita è una questione di scelte e tu, o voi, avete scelto di essere il peggio della nostra comunità. C’è sempre tempo per cambiare. Potreste anche esservi pentiti e venire ad offrire qualche ora della vostra vita per riparare al danno che avete fatto. Nel caso, vi aspetto. La vita è una questione di scelte.

 

 

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE