Furti in casa: Mozzate dimezza i colpi nel 2019

Si passa, secondo i dati diffusi dalla Questura di Como, dai 79 casi denunciati nel 2018 ai 45 del 2019, con un calo del 43%.

Furti in casa: Mozzate dimezza i colpi nel 2019
Cronaca Bassa Comasca, 05 Gennaio 2020 ore 10:50

Furti in casa: i dati ufficiali diffusi negli scorsi giorni dalla Questura di Como sono molti positivi per quanto riguarda Mozzate che, a differenza di altri Comuni del comasco, vede sensibilmente calare le irruzioni domestiche dei malviventi.

Furti in casa: quasi la metà i colpi a Mozzate nel 2019

Sulla base dei reati denunciati nel 2019, dati alla mano, la Questura di Como ha potuto stilare un elenco dei Comuni della provincia in cui si sono verificati più furti in abitazioni. Il confronto con quanto denunciato nel 2018 ha invece fatto emergere delle analisi molto interessanti. A Mozzate, per esempio, si è passati dai 79 furti del 2018 ai 45 del 2019, con un calo del 43%, quindi pari a quasi la metà.  Stessi risultati virtuosi sono quelli di Cantù e Fino Mornasco, mentre più negativi sono i dati di Erba, Cermenate e Villa Guardia, dove invece i colpi del 2019 sono aumentati rispetto all'anno precedente. Nella provincia i casi di irruzioni domestiche sono stati in totale 2100, dato in diminuzione rispetto ai 12 mesi del 2018. Più colpita, come sempre, resta la zona sud del comasco, di cui Mozzate fa parte. Nonostante i dati in calo, rimane comunque sempre molto alta l'attenzione delle forze dell'ordine per prevenire i furti in abitazione, uno dei reati più diffusi sul territorio provinciale e non solo.