nel milanese

Fuga in città con tentato omicidio di un poliziotto: 5 persone indagate

La Polizia di Stato ha notificato la chiusura delle indagini preliminari

Fuga in città con tentato omicidio di un poliziotto: 5 persone indagate
Cronaca 18 Febbraio 2021 ore 10:29

Due giorni fa la Polizia di Stato a Milano ha notificato la chiusura delle indagini preliminari all’ultimo dei cittadini indagati per il tentato omicidio di un poliziotto commesso lo scorso 8 gennaio 2020.

Fuga in città con tentato omicidio di un poliziotto: 5 persone indagate

L’8 gennaio 2020 il conducente di una vettura Renault Megane si era dato alla fuga per sottrarsi al controllo di una volante della Questura milanese, dando vita ad un rocambolesco inseguimento iniziato in via Lorenteggio e proseguito sulla via Nuova Vigevanese. Durante la fuga, il conducente dell’auto aveva provocato il panico lungo le vie cittadine, causando diversi sinistri stradali, nonché investendo e travolgendo volutamente uno degli agenti che aveva tentato di fermare la folle corsa. L’uomo era poi riuscito a far perdere le proprie tracce abbandonando l’auto lungo la tangenziale ovest fino a pochi giorni fa quando la Polizia di Stato ha notificato la chiusura delle indagini preliminari all’ultimo dei cittadini indagati per il tentato omicidio del poliziotto.

Le indagini

I poliziotti della 7^ Sezione Investigativa dell’Ufficio Prevenzione Generale, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Milano, al termine di una lunga indagine, resa difficoltosa dall’intestazione fittizia dell’auto e dalla contingente situazione epidemiologica, sono riusciti a identificare il fuggitivo.
L’analisi delle telecamere di sorveglianza e dei tabulati di traffico telefonico, i servizi di pedinamento, le perquisizioni e gli interrogatori delegati dall’Autorità Giudiziaria, come
l’analisi forense dei cellulari in sequestro, hanno permesso di identificare diversi personaggi, coinvolti a vario titolo nell’evento, rinviati a giudizio per i reati di tentato omicidio, lesioni aggravate, danneggiamento aggravato, resistenza a Pubblico Ufficiale, favoreggiamento personale, sostituzione di persona in concorso. Si tratta di O. N., 24enne, nato in Marocco, conducente della Renault Megane datosi alla fuga e indagato per i reati di tentato omicidio, lesioni aggravate, resistenza a Pubblico Ufficiale, danneggiamento aggravato. Attualmente è detenuto, sin dai primi giorni di agosto 2020, nella Casa Circondariale di Monza per reati in materia di stupefacenti; L.B., 20enne nato a Milano, commerciante d’auto, indagato per sostituzione di persona in concorso, avendo acquistato e poi ceduto auto con intestazione fittizia; D.D.L.L. C., 21enne nato a Cuneo, commerciante d’auto, indagato per sostituzione di persona in concorso, avendo acquistato e poi ceduto auto con intestazione fittizia; F.R., 64enne nato a Milano, assicuratore, indagato per sostituzione di persona in concorso, avendo provveduto ad assicurare l’auto con intestazione fittizia e A.C., 45enne nato in Marocco, commerciante d’auto, indagato per favoreggiamento personale, avendo ceduto l’autovettura a Nouichi Otmane ed avendo compiuto atti finalizzati ad eludere le investigazioni sul suo conto.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli