Menu
Cerca

Fiori d'arancio a Vanzago: Valerio e Giovanni hanno detto sì

Non è stata la prima «unione civile» che avviene in Comune dopo l’entrata in vigore della Legge n. 76.

Fiori d'arancio a Vanzago: Valerio e Giovanni hanno detto sì
Rhodense, 05 Novembre 2018 ore 15:51

La cerimonia è stata celebrata dal sindaco Guido Sangiovanni domenica 28 ottobre nel palazzo Calderara.

Fiori d'arancio a Vanzago

Conosciutosi tre anni fa, i due protagonisti di questa «storia» hanno deciso di ufficializzare il loro amore con la loro «unione civile» nel pomeriggio di domenica 28 ottobre nel palazzo Calderara. Dopo il loro arrivo a piedi, mano nella mano, sono stati accolti nella sala consiliare da più di centro persone tra parenti, amici e colleghi di lavoro. La cerimonia è stata celebrata dal sindaco Guido Sangiovanni. Letti gli articoli della legge n. 76 del 2016, cosiddetta legge Cirinnà, il sindaco ha atteso i due «sì», il bacio e lo scambio degli anelli dei due protagonisti.  Il  «sì» di Valerio Rigitano, 37 anni, nato a Rho ma cresciuto e vissuto a Vanzago, da sei anni residente a Valdarenne, è stato il primo a risuonare nella sala. Seguito dal «sì» pronunciato, con altrettanta gioia, da Giovanni Fabio Remorini, 47 anni, nato a Legnano e da sempre residente a Parabiago. I due hanno firmato l’atto della loro «unione civile» dichiarando di voler vivere sotto lo stesso tetto ( a Valdarenne) e a contribuire (con la separazione dei beni) ai bisogni comuni. Sull’atto, che è nell’apposito registro conservato nell’Ufficio Anagrafe del Comune, ci sono anche le firme dei quattro testimoni. Pepe, miele, zucchero e camomilla sono i regali del sindaco. La cerimonia è stata allietata da cinque canti del coro «Old Spirit Gospel Singers» di Pregnana Milanese diretto dal maestro Mauro Zagheno e di cui Valerio Rigitano è da anni il presidente. Valerio ha anche cantato un pezzo «Stand By Me» al suo amato Giovanni Fabio.  Nel finale ai cantori di Pregnana Milanese si sono aggiunti i membri del «Coro» di Valdarenne di cui Valerio Rigitano è una voce solista e membro del «Comitato» di questa comunità.  Non è stata la prima «unione civile» che avviene in Comune a Vanzago dopo l’entrata in vigore della Legge n. 76, che ha dato riconoscimento giuridico alla coppia di persone dello stesso sesso. Lasciata la sala consiliare, il saluto a Valerio e Giovanni Fabio è avvenuto nel cortile del Calderara con lancio di palloncini che hanno colorato il cielo grigio di pioggia. La festa è proseguita, in modo privato, alla «Cascina Gabrina» con aperitivo e torta.

3 foto Sfoglia la gallery