Menu
Cerca
Interventi dei Carabinieri

Feste clandestine e assembramenti per strada

Raffica di controllo (e di sanzioni) per giovani intenti a consumare aperitivi, cene affollate e karaoke in casa

Feste clandestine  e assembramenti per strada
Cronaca Milano città, 13 Marzo 2021 ore 09:36

Feste clandestine in abitazione e assembramenti per strada: il venerdì dei Carabinieri è stato a dir poco intenso per far rispettare le norme anti Covid

Feste e assembramenti, gli interventi dei Carabinieri

Nel pomeriggio di venerdì 12 marzo a Milano, in piazza Duomo e nelle aree limitrofe, i militari della Compagnia Carabinieri Milano Duomo e del 3° Reggimento Lombardia, nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio specificamente finalizzato a contrastare i fenomeni di cosiddetta “insofferenza giovanile” alle disposizioni di contrasto alla diffusione del CoViD-19, hanno  controllato e identificato 90 persone e sanzionato 17 giovani (tra i 16 e i 20 anni), poiché trovati al di fuori del proprio comune di residenza, senza giustificato motivo.

Ma non solo.

Nel corso della serata, a Milano, a seguito di numerose segnalazioni di assembramento pervenute al 112, i militari della Compagnia Milano Duomo, coadiuvati da personale del 3° Reggimento Lombardia, sono intervenuti in piazzale Archinto, ove hanno identificato e segnalato per inosservanza delle misure anti-Covid  23 persone (tra i 20 e i 28 anni, tutti italiani, molti dei quali studenti universitari), poiché si sono assembrati consumando alcolici e  il proprietario di un pub, che vendeva alcolici in violazione della normativa.

Durante la notte, invece, i militari del Nucleo Radiomobile sono intervenuti in via Andrea Appiani, Milano, dove era stata segnalata una festa in un appartamento: sul posto, gli operanti hanno identificato 21 persone, studenti di età compresa tra i 20 e i 24 anni. L’appartamento è intestato ad una donna 57enne, non presente in casa, madre di uno dei giovani identificati e tutti i ragazzi sono stati sanzionati per la violazione delle norme anti Covid, ed allontanati senza che opponessero resistenza.

Ma la notte era ancora lunga…

I militari del Nucleo Radiomobile, successivamente, sono intervenuti in corso Vercelli, dove erano stati segnalati degli schiamazzi provenire da uno stabile. Sul posto i Carabinieri hanno accertato la presenza, in un appartamento al quarto piano, di 6 persone, tra cui il proprietario, intenti a consumare una cena. I soggetti, tutti trentenni, sono stati sanzionati in violazione della normativa covid-19.

In via Melzi D’Eril, i militari del Nucleo Radiomobile sono intervenuti dove era stata segnalata la diffusione di musica ad alto volume provenire da un appartamento al terzo piano. Sul posto i militari  hanno accertato lo svolgimento di una festa privata nell’abitazione di donna classe ‘63, dove era in corso un “karaoke” alla presenza di altri 6 ospiti, tutti trentenni. I soggetti sono stati sanzionati per violazione della normativa covid-19.

Infine a Cesano Boscone, sempre  questa notte, i militari della Stazione Carabinieri di Corsico, sono intervenuti in via Roma per segnalazione di schiamazzi interno appartamento. Al primo piano di un condominio, erano presenti 7 soggetti tutti italiani che si erano riuniti per cenare. I presenti sono stati tutti identificati e venivano sanzionati per la violazione delle disposizioni sanitarie per il contenimento della diffusione del Covid-19.

5 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli