rho

Fermato senza patente: "Non mi multi sto andando a giocare a calcetto"

L'uomo ha riferito alla Polizia che se avesse perso la partita avrebbe mandato la fattura del campo in Commissariato.

Fermato senza patente: "Non mi multi sto andando a giocare a calcetto"
Cronaca Rhodense, 02 Marzo 2020 ore 18:15

Fermato senza patente dalla Polizia durante un controllo stradale: "Non mi multi sto andando a giocare a calcetto".

Fermato senza patente: "Non mi multi sto andando a giocare a calcetto"

"Agente non mi multi non ho la patente perché sto andando a giocare a calcetto e se arrivo tardi addebiterò la fattura del campo al Commissariato". Episodio singolare quello successo nei giorni scorsi a due agenti della Polizia di Stato in servizio sul territorio. Gli agenti hanno intimato l’alt a una autovettura nera di grossa cilindrata che stava percorrendo via De Gasperi. A bordo del veicolo vi erano 2 uomini che, da subito, si mostravano insofferenti al controllo di Polizia.
I due erano cittadini rumeni classe 1976 e 1996, di cui uno noto per segnalazioni a suo carico di reati contro il patrimonio I due lamentavano che il fatto di essere sottoposti a controllo li faceva giungere in ritardo a giocare una partita di calcetto. I poliziotti richiedevano al conducente la patente di guida che però tardava a fornire. Lo stesso affermava di non averla con se perché stava andando a giocare a calcetto e che poteva fornirla se gli agenti fossero andati a casa con lui: aggiungendo che se avesse perso la partita avrebbe mandato la fattura del campo in Commissariato. Al conducente veniva redatto verbale per la contestazione dell’infrazione al Codice della Strada poiché lo stesso circolava alla guida del veicolo senza avere con sé la patente, intimandogli la presentazione entro 30 giorni presso qualsiasi Ufficio di Polizia o Carabinieri.

TORNA ALLA HOME