Menu
Cerca
La storia

Emergenza Covid: anche la cagnolina Quincy è tornata a casa - VIDEO

Dopo 60 giorni di cure, i volontari LEIDAA hanno riportato la cagnolona Quincy a casa dai suoi padroni: una vera gioia per tutti!

Emergenza Covid: anche la cagnolina Quincy è tornata a casa - VIDEO
Cronaca Magenta e Abbiategrasso, 30 Maggio 2020 ore 16:39

Emergenza Covid: dopo 60 giorni la cagnolina Quincy torna dalla sua famiglia a Corbetta.

Emergenza Covid: la storia di Quincy

I volontari della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, presieduta dall’on. Michela Vittoria Brambilla, hanno riportato dai suoi padroni Quincy, rimasta per due mesi lontana dalla sua casa di Corbetta. La cagnolina era malata di dermatite e i suoi proprietari, che a causa del Covid-19 avevano perso il lavoro, non erano in grado di occuparsene come sarebbe stato necessario. Ad aiutarli, nell’ambito dell’iniziativa “LEIDAA per emergenza Covid-19”,  sono intervenuti tempestivamente gli “angeli” dell’associazione e dopo 60 giorni di cure, non solo veterinarie, finalmente Quincy è tornata a vivere con  i propri amici umani, loro commossi, e lei al culmine della contentezza.

GUARDA IL VIDEO:  https://www.youtube.com/watch?v=1PRhKQSyVh4

Le parole della Brambilla

“Non è meravigliosa la gioia di questo ritrovarsi? – ha commentato l’onorevole Brambilla - L’hanno resa possibile il lavoro quotidiano dei tanti volontari che dedicano agli animali il loro tempo e il sostegno dei donatori e di chi sceglie di destinare alla LEIDAA il proprio cinque per mille. Siamo molto felici di aver aiutato una famiglia di Corbetta. I nostri volontari accompagnano a passeggio cani di persone che si trovano in quarantena, accudiscono in casa gli animali di chi è ricoverato e li portano dal veterinario, quando ce n'è bisogno, oppure, nei casi più gravi, li prendono direttamente in carico. Così come continuiamo a soccorrere coloro che chiedono aiuto, sotto forma di cibo o di farmaci per gli animali, specchio del forte 'disagio sociale' creato dalla pandemia".

"Ringraziamo Leidaa per essersi presa cura di Quincy"

“Voglio ringraziare con tutto il cuore la LEIDAA per essersi presa cura di Quincy, che i volontari hanno trattato come se fosse il loro cane – ha detto la proprietaria della cagnolona– Grazie a tutti davvero, grazie all’on. Brambilla. Sono felicissima perché Quincy ora è guarita e sta benissimo”.

I contatti

Anche nella "fase due" resta attivo il numero unico 02.94351244 del servizio “LEIDAA per emergenza Covid-19” (da chiamare solo dopo aver letto attentamente le risposte alle “domande frequenti” sul sito www.leidaa.info e sui social collegati). Dal 21 marzo a oggi sono state oltre 13 mila le telefonate gestite.

TORNA ALLA HOME E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE