Emergenza Coronavirus: l’azienda ospedaliera Salvini dà dispositivi di sicurezza a tutto il personale

Emergenza Coronavirus: l’azienda ospedaliera Salvini dà dispositivi di sicurezza a tutto il personale
Cronaca Rhodense, 04 Aprile 2020 ore 17:24

L'azienda ospedaliera Salvini risponde ai sindacati

Avere i dispositivi è difficoltoso non facciamo polemica

Stiamo vivendo una grande emergenza mondiale. L’approvvigionamento di dispositivi è difficoltoso in
tutto il Paese ma questo non deve diventare un terreno di polemica e di scontro. Inizia con queste parole la replica dei responsabili dell'Asst Rhodense dopo le polemiche dei sindacati arrivate nei giorni scorsi. Sindacati che segnalavano la carenza di presidi di protezione personali da parte degli operatori della Rsa Pertini.

La nostra priorità è la tutela del personale

L’asst Rhodense ha sempre posto come priorità inderogabile la tutela e la protezione del proprio personale proprio per questo tiene a ribadire che le procedure adottate per la salvaguardia dei dipendenti ed alla tipologia e quantità di DPI forniti non è stata operata alcuna differenziazione tra le misure in vigore presso la RSA “Sandro Pertini” e quelle presso le strutture ospedaliere per acuti dell’Azienda. L’utilizzo di determinate tipologie di mascherine (FFP2) risulta indicato solo dove devono essere effettuate manovre che comportino nebulizzazione-aerosolterapia o quando il paziente è in condizioni non presenti in Rsa.

La distribuzione del materiale fatta equamente in tutta l'azienda

La distribuzione dei DPI (camici monouso idrorepellenti, grembiuli, camici TNT, cuffie, mascherine chirurgiche a 4 strati, mascherine ffp2, visiere protettive a tutto viso, ecc.) viene fatta equamente in tutta l’azienda e viene integrata, in relazione all’effettivo consumo, ogni 2-3 giorni a seconda delle modalità di approvvigionamento aziendali, oggi garantite e programmate dall’Azienda Regionale per l’Innovazione e gli Acquisti. La formazione dei dipendenti sull’utilizzo dei dispositivi è stata effettuata facendo vedere un video oltre a dare indicazioni durante la distribuzione dei materiali che viene fatta giornalmente nel rispetto delle procedure e delle linee guida. Inoltre si sta provvedendo costantemente alla sanificazione degli ambienti e delle camere di degenza.

Nella Rsa Pertini due ascensori ad uso esclusivo degli operatori

Nella Rsa Pertini due dei tre ascensori presenti sono stati adibiti ad uso esclusivo degli operatori, il servizio pasto è fornito in lunch box per tutti, è stato istituito un servizio di counselling telefonico, gestito dallo psicologo, inoltre si è provveduto ad estendere a tutto il personale, indipendentemente dalla tipologia del rapporto di lavoro (strutturato, somministrato, appalto di servizi) la medesima sorveglianza sanitaria, a cura del servizio Medico Competente.