AGGIORNAMENTI

Emergenza Coronavirus l’assessore Gallera sul Comasco: “Diffusione solo episodica” DIRETTA VIDEO

I casi di Coronavirus sono 1820, con crescita di oltre 300 rispetto ieri.

Emergenza Coronavirus l’assessore Gallera sul Comasco: “Diffusione solo episodica” DIRETTA VIDEO
Cronaca 04 Marzo 2020 ore 19:41

Sono stati confermati due nuovi casi di Coronavirus nel Comasco: uno a Turate (QUI I DETTAGLI), l’altro a Montano Lucino (QUI I DETTAGLI). Intanto il Governo sembra andare verso la decisione di chiudere le scuole di tutta Italia fino al 15 marzo.

Emergenza Coronavirus: l’aggiornamento di Regione Lombardia

Il presidente Attilio Fontana: “Con il Ministro Sperenza abbiamo avuto un incontro tecnico, durato un’ora dove abbiamo spiegato cosa stiamo facendo e le nostre idee per il futuro. Ha apprezzato la qualità del lavoro che stiamo facendo. Un altro argomento importante è stato quella delle necessità di far capire l’importanza di seguire i consigli. Faremo una campagna di comunicazione, così come la farà anche lo Stato”. Sulla scuola: “Occorre dare la possibilità ad uno dei due genitori di stare a casa coi figli”.

In un videomessaggio, parla anche il Ministro Roberto Sperenza: “Sono a fianco della Regione Lombardia e in modo particolare a medici, infermieri e professionisti sanitari che sono sul fronte a combattere questa battaglia. Dobbiamo lavorare insieme, il Coronavirus si può battere ma dobbiamo lavorare insieme. La Lombardia ha massimo sostegno da parte del Governo. Le Istituzioni fanno la propria parte ma abbiamo bisogno di un sostegno vero da parte dei cittadini, anche con piccoli gesti quotidiani: smettere di abbracciare, di dare la mano e iniziare a stare ad un metro di distanza. Sono convinto che insieme riusciremo”.

Vice presidente Fabrizio Sala: “Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna hanno presentato un pacchetto al Governo per gli aiuti economici, senza differenze per la zona gialla e quella rossa, perché la zona rossa è inserita un contesto economico e logistico strutturale che fa parte dei nostri territori”.

Davide Caparini, assessore Bilancio e Finanza: “Il focus è per il sostegno al reddito dei lavoratori, anche con l’utilizzo della cassa in deroga. Sostegno anche a partite iva, micro-imprese e professionisti nelle tre Regioni colpite. Ad oggi acquistate 1milioni e mezzo di mascherine, in attesa di completare l’acquisto di 6milioni. Priorità alle strutture sanitarie, poi le farmacie per coloro che possono avere protezione in più”.

Giulio Gallera, assessore al Welfare: “E’ un emergenza crescente, che riusciremo a sconfiggere solo se adotteremo gli stili di vita suggeriti come restare ad un metro di distanza nella nostra quotidianità. I casi di Coronavirus sono 1820, con crescita di oltre 300 rispetto ieri, i ricoverati sono 877. In Terapia intensiva ci sono sono 209 persone, 411 in isolamento domiciliare. Dimesse e trasferite a casa 250 persone. C’è un numero importante di persone che guariscono. Abbiamo aperto anche l’ospedale militare di Baggio, dove ci saranno le persone dimesse dell’ospedale che, per vari motivi, non possono tornare a casa. I decessi sono 73, numero in incremento, si tratta di persone con patologie pregresse e già in là con gli anni. Abbiamo recuperato altri 30 posti per le Terapie intensive”.

Sulle condizioni dell’assessore Alessandro Mattinzoli: “Non ha perso il suo spirito, sta gestendo la degenza in maniera serana. Spiace – scherza – essere superati dall’Emilia Romagna che ha due assessori positivi. Stiamo facendo di tutto, gestendo in maniera efficace e dando risposta di qualità”.

Bergamasca zona rossa? “Attendiamo le valutazioni da parte del Governo”.

Sulla situazione di Como e provincia: “Fortunatamente è una di quelle zone dove non c’è diffusione, se non episodica. Confermati cinque casi di Coronavirus. La situazione è simile a Varese, Sondrio e Lecco. Ecco perché vogliamo agire con forza sulle misure di contenimento ma anche individuali per evitare la diffusione, così da avere lì degli ospedali che sono dei polmoni sia per uomini che per posti letto”. 

Per quanto riguarda il Paziente uno: “Al momento è stabile e intubato, è curato con un cocktail di farmaci speramentali che speriamo possano dare risultati positivi”.