Menu
Cerca

Duro scontro Saporiti-Melis in consiglio comunale

A Solbiate Olona bagarre con l’interrogazione sui legami (smentiti) della maggioranza con Caianiello

Duro scontro Saporiti-Melis in consiglio comunale
Cronaca Saronno, 14 Luglio 2019 ore 10:00

Duro scontro Saporiti-Melis in consiglio comunale

 Interrogazione a orologeria

Legami della lista Più Solbiate con Nino Caianiello? Nessuno. La risposta, netta, data in consiglio all’interrogazione posta dalla Voce solbiatese, è ribadita dal sindaco Roberto Saporiti: «Non abbiamo mai avuto incontri con Caianiello per l’elaborazione della nostra lista che è fin dalla sua origine una lista civica e lo rimane». Una certezza che il gruppo di minoranza guidato dall’ex sindaco Luigi Melis ha cercato di minare, collegando alla discussa figura politica dell’ormai ex referente di Forza Italia sul territorio provinciale l’appartenenza allo stesso partito di Saporiti. Il quale però come fatto nella risposta data in sala consiliare replica smentendo la supposizione come infondata: «Non è l’appartenenza di una singola persona alla linea di un partito a caratterizzare politicamente una lista. Nella nostra lista fin dall’inizio ci sono persone con appartenenze a tanti partiti diversi ma questo non significa che non siamo civici, anzi al contrario avvalora la nostra identità civica, evidente anche dal fatto che sono mai stati richiesti simboli di partito».

Animi surriscaldati in consiglio

E riguardo l’incalzare dell’opposizione su possibili nessi con Caianiello, il sindaco lo giudica provocatorio: «Nel nostro gruppo abbiamo molti del Pd eppure nessuno si è sognato di chiedere eventuali legami o contatti con i vertici del Partito democratico». In consiglio gli animi si sono surriscaldati dopo che la risposta all’interrogazione non è stata ritenuta sufficientemente chiara ed esaustiva da Melis, che ha spinto oltre la discussione con modi e prassi che sono presto degenerati in una concitazione verbale, che era peraltro nell’aria. «Ho perso la pazienza dopo aver udito una espressione poco educata da chi insisteva con la polemica – spiega Saporiti – e me ne scuso con il pubblico, davvero numeroso. Fattore che è un buon segno, in ottica di interesse e partecipazione. Anche se mi auguro non si debba dare spettacolo a ogni consiglio».

Linee programmatiche in attesa del Bilancio

Dove la maggioranza ha dettato le linee programmatiche e accennato alle prime situazioni messe sotto la lente, dalla piscina alla farmacia, anche se per la concretezza dei numeri il sindaco fissa l’appuntamento al 31 luglio, quando l’approvazione del Bilancio impone certezze e scelte: «Quello sarà il momento in cui molte cose saranno chiare ed evidenti e alla luce dei numeri potremo dire di più».

Lucio Ghioldi alla Solbiate Olona servizi

Intanto Saporiti annuncia la nomina di Lucio Ghioldi a liquidatore della Solbiate Olona Servizi, dopo le dimissioni di Mario Caprioli che ha lasciato l’incarico in quanto espressione della precedente maggioranza. «Auguro un buon lavoro e un grande in bocca al lupo a Lucio Ghioldi – il mandato del sindaco – al quale ho chiesto in particolare di porre l’attenzione su due obiettivi prioritari. Il passaggio della rete idrica ad Alfa e l’immobile dell’ex oratorio femminile, ora in carico a un’agenzia immobiliare per la vendita. Se deve essere ceduto occorre che lo sia per un acquirente che ne garantisca la finalità sociale, così che porti un servizio al paese».

 

le altre notizie su https://primamilanoovest.it